Chi legge "esamini tutto, ma ritenga solo ciò che è giusto".

La mente non è un vessillo da riempire, ma un fuoco da accendere.

lunedì 13 gennaio 2014

TUTTO CI RICONDUCE AL CODICE SALAMANDRA



INTERFACCIA DEL MONDO OCCULTO

IL KAOS DA LÌ PROVIENE

INTERFACCIA DEL MONDO OCCULTO

SITO SATANICO

LORO NON PARLANO

LA SETTA DEL GRUPPO ISIDEO

TALISMANO DELLA SETTA

PUÒ UN UOMO SOLO COMBATTERE LA SETTA?

I SUOI PROTOCOLLI FANNO TESTO PER LA SETTA

L'EROS È IL PRANA DELLA SETTA


SAREBBE ORA DI SPEGNARLI... MA CHI HA IL CORAGGIO DI RISCHIARE LA PROPRIA VITA?

25 commenti:

  1. mi offro io cazzo, basta che la famo finita....che devo fare?

    RispondiElimina
  2. Nella didascalia dell’ultima immagine c’è un refuso, “spegnarli”. Si deve intendere come ‘spegnerli’ oppure come ‘spennarli’? Si possono spegnere solo dentro di noi dopo una feroce guerra interiore, ma all’esterno continueranno a regnare indisturbati. Si possono spennare solo se la maggioranza dei succubi della setta decide di non firmare più contratti bancari e rifiuta di pagare le tasse ai moderni stati canaglia, anche qui la vedo dura. Prima di arruolarsi nelle teste di cuoio anti salamandra sarebbe poi meglio sapere con certezza se è la salamandra che ci corre dietro o se siamo noi a correre dietro alla salamandra, il che non è facile. Non è facile nemmeno essere esperti nell’arte aurea di tenersi il Prana tutto per sé, specie in questo yuga in cui i somari cazzuti sono adorati dai media e tengono lezioni nelle pubbliche università. Mi sembra che questo post denoti una certa accelerazione, muraglia rossa in vista?

    RispondiElimina
  3. Spegnerli, già, una parola. Nel corso dei secoli alcuni individui hanno tentato l'impossibile, rischiando la propria vita e quella dei propri cari. Il Sistema di tagliagole ora al potere mondiale, si disinteressa del popolo-bue, ma è particolarmente ossessionato da pochi fessi idealisti che hanno svelato ciò che è celato. David Icke è il perfetto provocatore sul libro paga del MI6, così come diversi autori di libracci scandalistici concorrono alla confusione generale. Non sono questi a spaventare la cricca di merda fumante che opera sul vertice della piramide degli Illuminati: il più delle volte sono garzoni di bottega che eseguono diligentemente le commissioni. Ci vuol ben altro.
    Il tempo si sta esaurendo, certo e chi non lo avesse ancora notato, beh, è sotto gli effetti della narcoipnosi istituzionale.

    RispondiElimina
  4. Allora aspettiamo l'esaurirsi del Tempo, no? ''L'Anonima '', e Scandurra: solo chi è passato ''oltre'' credo possa opporsi a Poteri preternaturali. Noi, non sprecherebbero neanche un manganello.

    RispondiElimina
  5. Angelo, un tuo parere su Fukushima? Tutto il resto non passa in secondo piano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi, da quando esiste l'informazione, le notizie subiscono manipolazioni censure interpretazioni. I fatti spariscono sostituiti dai mezzi: il mezzo è il messaggio. Il mondo corre pericoli immani, ma il filtraggio dei fatti funziona benissimo: esso minimizza o accresce a secondo degli interessi in ballo. Il clima, la terra, vengono violentati di continuo ma, complici i centri scientifici di cui si servono i padroni del vapore, tutto si riduce con convegni, dibattiti, paginate sui giornali che contano... poi sotto ad altre notizie, e così via. Il Giappone diventa vittima sacrificale, pegno da pagare all'Occidente che gli ha consentito di riprendersi dopo la sconfitta militare. Non son bastate le bombe atomiche...

      Elimina
  6. L'EROS È IL PRANA DELLA SETTA

    significa che dobbiamo astenerci sessualmente o ha a che fare solo con la lussuria sfrenata?
    il sesso sacro é consentito?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il sesso è magnetismo vitale, ma diventa energia cosmica se strumento dell'amore.

      Elimina
  7. Il sesso sacro è sempre consentito!

    RispondiElimina
  8. putroppo é difficile trovare una persona disposta a rinunciare all'orgasmo

    RispondiElimina
  9. A spaventare è l'uomo di Luce. Colui che crede, capisce e lavora si se stesso. Il guerriero. Di Luce. Di Luce profonda. Perché ha capito la differenza, che ha capito cosa costa mettersi in gioco. Spiritualmente. Che muore lasciando quello che gli sta attorno e rinasce guardandosi attorno e vede le cose con occhi diversi. Con mente diversa. Luce, anche in mezzo al buio pesto.. Sempre. Chi siamo? Cosa possiamo essere? Sono meglio di noi? No. Perché Noi siamo di piu di loro. Capiamoci, ascoltiamoci. Ascoltiamo. Capiamo. Agiamo. Anche se un po' alla volta, ma meglio che niente. Loro ci fanno vedere il bicchiere mezzo vuoto Amici. Ma in realtà... Il bicchiere strabocca di Divino e Sacro. Siamo Noi Divini e Sacri.
    Ciao a tutti

    Michele

    RispondiElimina
  10. fare qualcosa...intanto si deve sviluppare se stessi, questa forza chiamata buon senso, amore. Sforzarsi (che è anche piacevole), è la ragione di vita cercare di leggere oltre l'aspetto delle cose, dei fatti, ecc. , si entra in una dimensione che senti proprio intorno a te. Solo che da fare questo a riuscire a spegnerli , c'è molta differenza, per spegnerli devi arrivare ad un grado che ti permette di tentare di farlo, altriementi lascia perdere, saresti solo un sacrificio inutile, inoltre anche loro sono creazione, se non li ha spenti il creatore una agione ci sarà... .

    RispondiElimina
  11. La domanda è micidiale, chi se la sente di combattere e spegnerli...
    non è affatto facile, credo che tutti in buona fede vorremmo migliorare la situazione, questo ci onora perchè è amore verso gli umani e verso un senso di giustizia.
    Però il combatterli sul serio e non con parole da new age , significa davvero il rischio massimo per noi stessi e ci mettiamo anche i ns cari che ignari della ns scelta ,rischiano uguale.
    Penso che per spegnerli non basta la volontà o una dose di auto esaltazione, si deve capire, conoscere noi stessi, superare delle iniziazioni che ci permettano un dosaggio ed una crescita sul campo della ns consapevolezza, della conoscenza di altre dimensioni, non basata sulla sola lettura. Personalmente attualmente posso solo migliorare e stesso.

    RispondiElimina
  12. ma la salamandra del gruppo ha a che fare con gli omonimi spiriti elementali del fuoco?

    RispondiElimina
  13. Alcuni dei problemi/ostacoli posti dagli adepti del caos sono: il collettivismo forzato (un tempo ad opera del comunismo, oggi del capitalismo, entrambi facce di un stessa medaglia) detto anche massificazione, la religione dell'io-ego, la manipolazione dell' informazione. Spesso i simboli sono rigirati, usati con significato opposto, ribaltati o banalizzati, l'amore viene anch'esso distorto tramite una sessualita' esagerata, mercificata e usata per rituali di evocazione del caos: anche questa è un informazione distorta, manipolata che porta la gente comune a ripudiare la metafisica, considerata o pratica malefica o sciocchezza da ignorare... e così loro stanno al sicuro, avendo neutralizzato gli strumenti con cui combatterli. ottimo lavoro... riuscito bene direi.

    RispondiElimina
  14. ritorno al tema della domanda, un giorno conobbi un tedesco , anziano, che zoppicava, mi dissew che fu colpito in Italia durante la guerra, con me c'era un amico, che gli disse..vedi amico...soldato che fugge buono per un'altra volta.
    Ora il problema è che affrontare questi nella mia situazione, credo che sia da parte mia, una follia, solo con una iniziazione graduale ci si puo' riuscire. Magari arrivasse qualcosa che mi aiuti e dia l'opportunità di crescere.

    RispondiElimina
  15. o con l'effetto sorpresa (v. arte della guerra)

    RispondiElimina
  16. Si può fare.
    Dobbiamo combattere i veri nemici prima di partire in guerra.
    I veri nemici sono dentro di noi. Sono coloro che dimorano nelle segrete del ostro castello. E' il drago che si trova laggiù.
    Una volta domato, si comprende veramente cosa sideve fare. Non ci sono pù domande, perche la risposta diventa ovvia. Diventa tutto ovvio.
    Comicerete a scardinare quei blocchi che sono nella vostra testa, nella vostra mente. E che hanno spezzato, interrotto quel legame col cuore. Poichè un pensiero nn è nulla se nn si agisce col cuore.
    Capirete che Dio è immenso. E nella sua immensità dobbiamo vivere.
    Noterete che per grandi poteri, ci sono grandi resposabilità, poichè chi capisce ed esercita, avrà sfide sempre più grandi in base alla Luce che emana. In base alla forza che in lui risiede. Ma tutti possiamo brillare.
    Il Divino, il Sacro, albergano in noi da sempre.
    Uno scontro, una scelta, davanti al drago, possono farti capire chi sei. Che cosa devi fare. Dove devi andare. Morte e rinascita.
    Una volta fatto ciò, il Mondo appare con occhi nuovi. Poichè il Mondo è sempre stato così, siamo solo noi che siamo tornati ad essere chi eravamo, o cmq ci stiamo accingendo a diventare. Diventerà una vita dfficile, poichè le sfie del buio saranno sempre più ostacolose, ma saremo noi ad essere centrati. Ad sapere da che parte stare. Dio è in noi. Sempre.
    Ciao a tutti

    Michele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, ma tu per caso hai sconfitto il Drago?

      Perchè da come parli sembri sempre uno che si sente arrivato e può insegnare chissà cosa agli altri.

      Complimenti...

      Fabrizio

      Elimina
  17. Non mi credo nessuno, anzi penso che non avro' nessun ruolo, di niente, è giusto cosi', ci sono persone, menti luminari vere, con una saggezza sia personale che di cultura che giustamente ne hanno il vero diritto per capacità, che messa a disposizione di tutti, sarà una fonte di consapevolezza a cui potremmo attingere.

    Una cosa pero' la voglio dire , che sono vicino a quegli esseri che armati di una pazienza infinta , attendono la ns evoluzione e consapevolezza, ce ne vuole tanta , tantissima, se l'evoluzione e la consapevolezza è quella che vedo intorno........

    Tu Angelo che hai dei contatti di livello oltre l'ordinario (non i soliti messaggini da new age per povere persone dementi), hai ricevuto istruzioni sul preparare delle persone che magari i tuoi stessi interlocutori di confine ti hanno indicato?
    Sarebbe una speranza non per farne parte, ma che si lavora , seriamente e NON DA FRASI new age ormai da vomito, per tutti noi , che se riuscissimo per bontà loro a migliorarci , potremmo ben sperare

    RispondiElimina
  18. Ciao a tutti, ieri sera , leggo un post su fb di un certo mike..piatto, che come sempre o spesso dice che si aspettava che qalcuno si accorgesse di un indizio su di un suo post...come al solito il mike si autoesalta per la sua supposta e dico supposta, apertura animica che tutto vede e tutto comprende , essendo un melki, uno dei pochi , basta andare a rileggersi le introduzioni di decine di suoi post sul suo sito per verificarne lo stile. Bene gli scrivo che ogni tanto lo leggo, ma che se non fosse impostato spesso con questo stile sarebbe meglio, il tutto in modo educato. l
    La sua risposta è stata , subito chi sei, e usa parole non certo evolute , mettendo nella mia bocca parole e pensieri non detti ne pensati , lo faccio notare , anzi gli scrivo che sicuramente lui è in buona fede, non è cattivo, ma questo non basta...risposta , minacce fisiche dice che se mi incontra in qualche conferenza mi prende a calci in culo, ecc ecc, solo perchè in base alle sue risposte gli faccio notare che non è un super eroe ......, il tutto educatamente, poi oh raga mika sono io che mi definisco un melki, ma seocndo me sto tipo è piu' un mel-kinder che un melchisedek....poi mi banna.
    Sapeva che se qualche suo lettore lo avesse letto nelle sue risposte lo avrebbe bannato dagli amici utili.... eh quando si ha l'ego arcontico...
    In più minaccia dice che si ricorderà di me ...peccato per lui che qualcuno superiore ad entrambi si ricorderà di lui. Omino

    RispondiElimina
  19. CIAO MIKE PLATO,
    SO CHE QUI CI VIENI SPESSO A SBIRCIARE... E' UN SITO DOVE LA MODESTIA, LA CULTURA, L'IGNOTO SI RESPIRANO.
    TI LASCIO UN REGALO , SE HAI DOTI PARTICOLARI LEGGI NELLE MENTI DI PERSONE CON CUI DIVULGHI, PER VEDERE ESATTAMENTE COSA PENSANO DI TE, TI SAREBBE D'AIUTO

    RispondiElimina
  20. Caro b.uffo,
    ordini e singole persone da millenni intraprendono una via, anzi, la Via, quella in cui l'antico retaggio, la Luce Vitale che tutti possediamo (più che di possesso, si dovrebbe parlare di custodia) va riconosciuta ed estesa. Le strade per giungere al Graal son sempre aperte, anche in tempi oscuri. Spogliarsi di quel pronome infame e assai ingombrante, l'Io, è il primo passo, attraverso il fuoco: i mostri dell'inconscio alzeranno la testa ma saranno tramutati in cenere e questa, riciclata e così via.
    Il percorso non è facile, ma non è impossibile. A nulla serve esaltarsi, prendersi per il culo e credere di essere questo o quello. Pur avendo avuto esperienze fuori dal comune, pur avendo sputato sangue (anche letteralmente), non dimentico la prima legge scandurriana: NON PRENDERTI PER IL CULO. Scusate il francesismo. Dietro l'angolo c'è l'autoinganno, quando credi di aver raggiunto il traguardo è, in realtà, solo un barlume, un riflesso che pone ancora più in là la meta.

    RispondiElimina
  21. L'ego sicuramente non è da demonizzare, anche lui ha il lato A e B , ma va tenuto sotto osservazione. All'inzio è un buon propellente per smuovere la curiosità, è un componente della pietra focale che ti puo' accendere, riscaldare.
    Purtroppo quando si va a toccare certe dimensioni, vieni avvolto da fome mostruose, insinuose, sottili, raffinate, che come virus, tentano di accecarti e separarti dal buon senso , ti fanno vivere emozioni che ti esaltano,SE, non sei fermo e centrato su un fatto, il seguente: ognuno di noi, indipendentemente dalla cultura, è un granello di sabbia nel deserto, avete presente quanti granelli ci sono ???
    Il demiurgo sa giocare benissimo le sue carte, Dio non lo avrebbe scelto per quel ruolo se non fosse stato idoneo a svolgerlo .
    Un'esperienza personale, raccontata non per dirmi bravo, ma come semplice e normalissima esempio: anni fa frequentavo un gruppo di amici, che avevano e vivevano qualcosa di speciale e diverso, tutto era affascinante e esaltante, ma ad ogni esaltazione mi chiedevo sempre...e se fosse un inganno per farmi montare la testa ?, Una volta dal fondatore del gruppo ricevetti l'iniziazione a jedi, per educazione la presi, ma che significato ha mi dissi , sempre quello sono!!
    Mentre ci sono persone davvero in gamba, che si sforzano di scoprire, ecc ecc. , a cui cmq dico che NON FANNO NESSUNO SFORZO, quindi meno gasamento personale, FANNO ESATTAMENTE CIO' CHE GLI PIACE E GLI DA PIACERE...GODERE DEL CONOSCERE E SCOPRIRE, NON E' VERO CHE FATICANO, GODONO DI QUESTE COSE , LI ONORA IL FATTO CHE NE FANNO DONO AGLI ALTRI.
    Il fatto di credere di appartenere a ordini msaanoci o antichi di qalsiasi genere, non i rende speciali, ma prede di una raffinata ragnatela.
    Sapete perchè ogni giorni apro questo sito? da anni lo faccio, da anni cerco di prendere in castagna (bonariamnete) chi lo scrive e mai , mai, ci son riuscito a trovare una minima sua saltazione personale, MAI, ma si legge ovunque una devozione totale ad un semplice fruttarolo brancaleonesco.
    finisco riscrivendo questa sua sintesi .
    la Luce Vitale che tutti possediamo (più che di possesso, si dovrebbe parlare di custodia) va riconosciuta ed estesa. Le strade per giungere al Graal son sempre aperte, anche in tempi oscuri. Spogliarsi di quel pronome infame e assai ingombrante, l'Io, è il primo passo, attraverso il fuoco: i mostri dell'inconscio alzeranno la testa ma saranno tramutati in cenere e questa, riciclata e così via.
    Il percorso non è facile, ma non è impossibile. A nulla serve esaltarsi, prendersi per il culo e credere di essere questo o quello. Pur avendo avuto esperienze fuori dal comune, pur avendo sputato sangue (anche letteralmente), non dimentico la prima legge scandurriana: NON PRENDERTI PER IL CULO.
    Vedi Mike lo scrivo ancora con rispetto per te, per la tua essenza e non per parte dell'attuale bagaglio, anche se tu non ci credi , perchà cieco della tua permalosità. Ti manca èroprio di filtrare certe energie che qaundo si entra in certe zone è inevitabile che ti si attacchino , a questo proposito volgio ricordare un altro uomo che stimo , per capacità e onestà , come Angelo e te Mike, ma che si è fatto male , non riconoscendone la raffinata malvagità di certi esseri, mi riferisco all'amato prof. Malanga , ringraziando Dio che lo ha protetto facendogli vedere questo aspetto, appena in tempo.
    La luce non è posseduta , ma custodita...beh a voi non viene come il magone per queste parole di una vibrante saggezza, semplice profonda, grazie Scandurra.

    RispondiElimina