Chi legge "esamini tutto, ma ritenga solo ciò che è giusto".

La mente non è un vessillo da riempire, ma un fuoco da accendere.

martedì 11 settembre 2012

FORZE IMMENSE STANNO PER SCATENARSI


La dea Iside non abita più qui



In USA, alcune centinaia di famiglie si stanno preparando ad affrontare il grande cataclisma/passaggio del 2012, barricandosi dentro casa, facendo scorta di viveri, acqua, medicinali, benzina, gas liquido e munizioni per pistole e fucili, non si sa mai... In Europa, tali iniziative vengono sbrigativamente bollate come farneticazioni di persone malate, figuratevi noi italiani poi, furbi cinici uomini di mondo, siamo bel lungi da fisime millenaristiche. La stessa Chiesa diffida chiunque a parlar di fine del mondo... non ci credono nemmeno loro che possa, o prima o poi, avvenire. I nostri governanti, li avete presenti, no?, quelli non eletti dal popolo, quelli invocati da fuori e dall'alto, quelli impicciati con i club segreti e palesi che guidano le sorti mondiali; sì, quelli lì, grigi esperti tecnici bankieri che ci deliziano ogni giorno con i loro grafici, con la loro proverbiale supponenza professorale; quelli lì, appunto, se ne guardano bene anche solo a parlare di cose umane, di sofferenza, di dolore, di prospettive esistenziali, di anima, di sorte, di destino dei popoli, di Dio... già, il signor Monti non parla di Dio, anche perché lui ne venera uno ben preciso, di professione architetto e chissà se è lo stesso dio che onoro io. Il signor Monti è persona sobria e proba, non credo abbia mai rubato in vita sua, frequenta periodicamente la Chiesa ed è padre amorevole. Non ne dubito. Il problema è un altro. A quale divinità effettivamente offrono tributi uomini come Mario Monti? Alla tributaria? Certamente no. Potenze anticristiche sono all'opera da millenni per preparare il terreno nell'ultima fase; si son mescolate tra i popoli e i regnanti, hanno assunto mille volti e promosso mille rivoluzioni. Non appaiono mai in prima fila e assoldano uomini in grigio senza che questi sospettino chi sia il loro padrone. Mario Monti, Barack Obama, Mario Draghi, per fare i primi nomi che mi vengono in mente, son solo garzoni di bottega che si credono titolari dell'esercizio.
Ritorniamo a quelle famiglie made in USA, pronte ad affrontare quegli eventi che da più parti vengono annunciati. Profezie maya, configurazioni astrali, salti quantistici, quartine di Nostradamus reinterpretate mille volte da esoteristi di professione, ecc. ecc.. annuncerebbero per la fine di Dicembre prossimo, cambiamenti epocali. Io, posso benissimo fare a meno di citare i Maya Nostradamus Barbault Braden, perché Scandurra già il 1971, anno del mio incontro con lui, mi accennò per sommi capi alla fine di un mondo così come lo conosciamo, prevista proprio per questo anno fatidico. La brava gente di quelle sperdute contee americane non conosceranno Scandurra - sebbene mi è stato riportato che alcuni dalle parti del Nevada, Vermont e così via elencando, si son presi la briga di tradurre tutte le mie Cronache di Atlantide in inglese, per poi passarle ad amici e conoscenti - tuttavia prendono assai sul serio certe notizie raccolte qua e là da blog come il nostro, e sebbene molti parenti e vicini rideranno di loro, fanno la cosa giusta, o meglio, tentano di prepararsi al Grande Varco come possono e sentono. 
Non c'è bunker, sito fortificato, installazione sotterranea, base militare, in grado di far fronte con successo a ciò che si sta preparando. Non valgono denari, posizione politica, finanze, insomma a nulla serve il potere di fronte a cesure epocali come quella imminente. Semmai, chi ha fatto parte del sistema e ne ha scientemente favorito il dominio, ha oscurata la propria anima e questo status sarà una aggravante quando la Luce dovrà attraversare cristalli opachi. Ciò che è spesso subisce la gravità ontologica, ciò che è volatile la vince. È auspicabile comunque di farsi trovare pronti, a costo di apparire dei perfetti cojoni agli occhi dei più. Non importerà poi così tanto, quando il gioco sarà finito e inizierà il dramma.

107 commenti:

  1. Angelo, davvero non so più cosa pensare.
    Non so cosa mi/ci aspetta.
    Il timore è di non essere pronto in alcun caso, sia che si tratti di cataclisma fisico (e abitando, in linea d'aria, a meno di un km. dal mare la vedo dura) sia che si tratti di cataclisma spirituale.
    Eppure la fissa delle scorte io l'ho sempre avuta, sin da ragazzino. Senza un perchè.
    Attendo il prossimo IUS con impazienza.
    Grazie

    RispondiElimina
  2. Pronti, farsi trovar pronti... un ottimo suggerimento, a per quelli come noi che brancolano ne buio, e che annaspano in un mare mediatico di informazioni spesso in contraddizione, è cosa dura distinguere "pronti" a cosa si riferisce.
    Sai che sono un convinto lettore e divulgatore dei tuoi post, ma quest'ultimo mi inganna non poco ... parli delle famiglie americane che fanno scorte ... anche questo è un modo di esser pronti? ero convinto che il lavoro fosse da rivolgere su se-stessi, dove focalizzare i propri sforzi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. My two cents :)
      Dubito che un individuo chiuso in un bunker col suo fucile, se colto da una ossessione travolgente esiti un solo istante a rivolgere verso se stesso quell'arma....o semplicemente a morire d'infarto.
      Proviamo a immaginare un qualcosa di cui pallida analogia può essere il "God Helmet" del Dott. M. Persinger.
      Il cervello è un campo elettromagnetico, e il collegamento di esso con gli astri non è solo questione di interesse astrologico, ma anche "scientista" assicurativo, come dimostrano le statistiche del tasso di incidenti legati a tempeste solari e luna piena.
      Di fronte ad una simile pervasività un bunker potrebbe somigliare ai corsi antiatomici per scolaretti anni '50: riparatevi sotto il banco.

      Elimina
  3. Come dire... alcuni (pochi, forse 144.000) si salveranno e allora sarà meglio per loro esser pronti per il The Day After ?
    Che dire... pensare di non vedere piu' il sorriso di mia figlia di appena 9 mesi e' pari alla preoccupazione di vederla crescere in una società destinata a fallire.
    Gesu' manterrà le sue promesse... per Albachiara tanto mi basta.

    RispondiElimina
  4. Forse bisogna lasciar perdere ''l'esterno'', per tornare ad ''ambulare ab intra''. Forse, non bisogna ragionare in termini materialistici, biologici.

    RispondiElimina
  5. Cari amici, da tempo vado raccontando di cose incredibili, fantastiche, fuori dall'ordinario, che per me son reali per approssimazione, poiché non tutto ho detto e descritto e nemmeno tutto ho fatto. La realtà è plastica e quindi pensieri idee immagini possono cambiarla, o fissarla. Scandurra ci ha insegnato a bilanciare gli opposti per rintuzzare l'avanzata delle tenebre esteriori, pertanto è quello che stiamo facendo da anni, con alterni risultati e molti ostacoli. Non ci lamentiamo, anzi, ci riteniamo fortunati per le possibilità che abbiamo avuto. Abbiamo sopportato il diniego degli scettici, le prese per il culo dei cinici riduzionisti, abbiamo abbozzato alle stroncature degli esoterici guenoniani, alle spallucce degli evolomani, alle intimidazioni dei massoni, alle scomuniche dei cattolici; eppure tra loro, ci son stati pure alcuni che ci hanno sostenuto per poi diventare parte dell'anonima talenti. Non ci lamentiamo, anzi, siamo orgogliosi di fare qualcosa di grande, nella certezza che si poteva fare meglio.

    Se migliaia di donne uomini bambini negli States, appartenenti alla classe lavoratrice, a quella media e pure supermiliardari, padroni di corporation e banche, si danno da fare per coprirsi il culo da un domani che dire incerto è un eufemismo; beh, se codeste persone hanno deciso di usare ogni loro risorsa al fine di sopravvivere, al di là delle stronzate che propinano i mass media di tutto il mondo, son degne di rispetto. La stragrande maggioranza dell'umanità è schiacciata sofferente addolorata ipnotizzata lacerata rincoglionita dal Dominio, occulto nella sua matrice ma palese, più che palese nella sua manifestazione, per cui è difficile svegliarla, perché equivarrebbe a spostare il meccanismo psichico di ancoraggio alla realtà fittizia, che millenni di processo di acculturazione ha reso stabile, blindato. Del resto sarebbe una impresa da Dio.

    Di fronte al Grande Varco nulla di semplicemente umano può resistere, tuttavia basterebbe un filo di umanità per aggrapparci ai lembi cosmici che si avvicineranno a Madreterra, un filo di umanità che sembrerebbe scomparso in molti cuori. I futuri avvenimenti dimostreranno in via definitiva l'esistenza dell'anima, di un aspetto interno alle cose, l'altro lato della Vita, quello decisivo, reggente, eterno.

    Non dobbiamo temere la fine, ma il nulla, che è ben altra cosa. Un consiglio anticipato, forse ritenuto dagli esoterici appartenente alla dimensione etico-religiosa, quindi limitato; ebbene, amici, leggetevi il Discorso della Montagna e vi troverete le più grandi istruzioni per il risveglio e la libertà iniziatica che mai Maestro Guru Avatar abbia mai dato all'umanità. Non basta leggerlo, ma renderlo operativo. Un valico per passare il Varco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. leggo qui su del discorso della montagna... poco dopo accendo la tv e nuovamente in uno dei soliti quiz il presentatore cita il discorso della montagna... mi ritrovo poi a parlare con mia mamma e di nuovo torna il discorso della montagna... molto più di un segno direi... grazie

      Elimina
  6. Mi viene d'istinto chiederti, Angelo, quale versione val la pena leggere? Con tutti le storpiature fatte alla Bibbia e ai Vangeli...
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gius... forse può esserci utile...
      Da "Viaggio al termine della Terra" del 21 Febbraio 2011
      "Scandurra mi aveva insegnato che quando avevo bisogno di una dritta, bastava consultare a mo' di oracolo la Sacra Bibbia nell'edizione di Giovanni Diodati, e le risposte sarebbero fioccate copiose".

      Elimina
    2. Se può interessarti ho trovato questo link dove puoi scaricarla in PDF nella versione originale (davvero bella).
      http://bibbia.sentieriantichi.org/1641/1641_00_tavola.html
      E' la versione del 1641 sempre del Diodati riveduta (da egli stesso) rispetto alla prima edizione del 1607
      Ciao

      Elimina
  7. non cé nessun modo per essere pronto quando il varco si presenterá, pazienza, io improvviseró :) lo aspetto e lo temo, sebbene io tema anche il mondo di addesso....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho impiegato oltre 200post per indicarvi come affrontare la cesura epocale. Ho trascritto dai miei appunti oltre 50post sulle Cronache di Atlantide, per prepararvi al Grande varco. Se ci credi lo vedi anche adesso. Non devi auto-allucinarti. Apri l'occhio del cuore e tutto ti sarà chiaro.

      Elimina
    2. il varco a volte lo vedo, altre volte é piú la speranza a farmelo vedere. si, ha ragione il cuore sa giá, ma cosa vuoi, la mente mette zizania e lo sai tu stesso quanto la mente possa essere insistente e quanta fatica occorre per metterla a tacere. Ti riferisci a qualcosa in particolare risto all'auto-allucinazione? no perché ieri sera ... ehm ... non saprai mica cosa ho combinato assieme ai miei amici cercatori?

      Elimina
    3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  8. Scusa Angelo, ma si può visionare lo IUS 1, 2, ecc...?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ye8sterday
      Scorrendo il blog a fondo pagina, troverai l'archivio blog, dove al mese di marzo 2010 è inserito I.U.S. 1 e via di seguito.

      Elimina
  9. Ringrazio tutti gli amici che danno sia notizie tecniche che riferimenti ad altri blog di informazione alternativa. Il blog è vivo e si connette con tutte le donne e gli uomini che cercano la libertà e il senso della Vita.

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. @ye8sterday: se invece ti interessa poterli scaricare in pdf, li trovi tutti qui
    http://www.scribd.com/alpha_canis_majoris

    RispondiElimina
  13. Ciao Angelo...
    Con "la dea iside non abita più qui", intendi il Gruppo, che sperando di farla franca o per sete di maggiore potere ha trasferito il suo centro/comando altrove (Cina-Europa), oppure intendi dire che la Salamandra ha alzato i "tacchi" (visto che, seppur scarlatta, di donna si tratta) prima della fine? Non aspetta di riscuotere quanto più possibile?
    Grazie...
    scusate la doppia cancellazione... era sritto male e poco chiaro ;)

    RispondiElimina
  14. @Max68: identifichi la Salamandra in una donna metaforicamente in senso alchemico,(sole/luna - Uomo/Donna ecc.) oppure sei convinto che sia realmente importante dare un sesso al male assoluto?

    @Yesterday: se puo' interessare ho anche una versione completa di tutti gli IUS pronta per la stampa, ma te la dovrei mandare via email, visto che è un po pesante...

    RispondiElimina
  15. Ho usato una foto manipolata della Statua della Libertà scapocciata, non a caso. Infatti tale antiestetico monumento-simbolo degli USA che dovrebbe rappresentare la libertà, in realtà è un caro omaggio alla dea Iside di egiziana memoria, tanto cara ai figli della vedova. Il kali-yuga è giunto al termine e siccome per me Iside/Kali pari sono, ritengo tale potenza fuori dal gioco. Così semplicemente.

    RispondiElimina
  16. @ACM: Giocavo con le parole. Anch'io del resto, leggendo tra i blog dei neo gnostici, come li chiama Angelo, o tra l'interpretazione comune che se ne dà, trovo difficoltà nell'inquadrare correttamente la figura di Iside. In realtà mi rifacevo al post del 19 sett 2010
    ISIDE, NOME IN CODICE SALAMANDRA
    Più volte ho accennato alla Salamandra, capo in testa de Il Gruppo. È una persona in carne ed ossa o un arconte? Un alieno o un demonio? Ho ragione di credere che sia un ibrido. La Salamandra è Iside, Kali, Isais, la Donna Occulta che ogni mago vorrebbe possedere ma ne è irrimediabilmente posseduto. È la Regina dai mille volti, ladra archetipica del sangue umano. Iside pontide, al cui culto migliaia di adepti da millenni si sono votati fino all'estinzione. Ecco, è di Lei che stiamo parlando. E pensare che i novelli gnostici ne tributano sacrifici e lodi. E pensare che fior di antroposofi si son fatti ingannare dalle sue suadenti maniere e perverse promesse di conoscenza. La Salamandra, altro nome col quale si firma, è a capo del mondialismo ed è penetrata in ogni religione istituzionale, governo, loggia e conventicola di potere. Finge di trasmettere sapienza e bellezza. Molti, troppi cadono ai suoi piedi, non ultimo il partenopeo Formisano che ha trascinato dietro di sé l'antica scuola napoletana magico-iniziatica. Anche grandi uomini di conoscenza rischiano, basta una falla nella loro anima e il gioco è fatto. L'Egitto faranoico crollò verso il nulla cosmico a causa di Iside, checchè ne dicano gli storici accademici, atei e riduzionisti. Al contrario di quanto sostengono i devoti isiaci come Hancock e West, il mondo così come lo conosciamo potrebbe cadere allo stesso modo. Scandurra – mi ricordo la sua tensione quando ci avvertiva – ci indicava una grande prova da superare, quella della Donna Scarlatta con la quale tutti, o prima o poi avremmo dovuto confrontarci. La tentazione sarebbe stata grande. Ma chi cammina sull'abisso non può scegliersi le prove.

    RispondiElimina
  17. Grazie Alpha. Ecco la mail: anquetil@live.it Ancora grazie.

    RispondiElimina
  18. Angelo scusa: Dato che hai cassato la Dea Iside, cosa individueresti come polarità Yin, come Eterno Femminino?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io direi l'anima.
      E' forse giunto il momento di liberare la principessa dalla torre che da troppo la tiene prigioniera.

      (scusa la risposta ye8sterday)

      Elimina
    2. Iside non è una polarità o un elemento facente parte della struttura interiore dell'essere. Ella è una potenza personale, esterna all'uomo ma turbatrice dell'anima. Ha avuto adoratori in ogni tempo e luogo, in primis tra i massoni dalla dine del '700. È il nume tutelare della casa editrice Adelphi e di un numero considerevole di intellettuali del XX° secolo. È insieme alla sua compagna Kali, la madrina dei tempi oscuri e a causa di questi l'anima degli uomini è turbata e in preda al kaos.

      Elimina
  19. Con mani umane
    e con piedi umani

    cona mani umane e piedi umani si costruirà la Nuova Terra.

    http://www.agniart.ru/eng/item-10663~Fine-art-prints~Roerich-Nicholas~Signs-of-Christ-Fine-art-print-B2

    Riusciamo a capire che potremo continuare a coltivare i nostri interessi e le nostre passioni, dal collezionare conchiglie a parlare in francese, le nostre vette intelletuali e mentali, le nostre aspirazioni più nobili ed elevate mentre imbracciamo una vanga o ruotiamo un cacciavite?
    riusciamo ad abbinare il nostro smartphone con una cesta di vimini???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse dello smartphone si potrebbe imparare a far a meno

      Elimina
    2. sia ben inteso, io non ne ho mai avuto uno, ma perchè negare l'esistente? la tecnologia farà passi da gigante il problema è non farsi stritolare dalla morsa dei Tecno-Papi, per dirla alla jodorowsky ( mitico Incal !!!:-))

      l'uomo sta perdendo sempre più umanità e si sta trasformando in una macchina...l'orribile moda dei piercing ne è un esempio lampante...il vil metallo che abbruttisce la bellezza umana...in questo modo, l'uomo , convinto di farsi aiutare e di diventare perfetto grazie alla tecnologia, dimentica quella tecnologia invisible sepoltà dentro di sè.e più dipende da macchinari esterni, più avvilisce la sua essenza e si indebolisce.
      Tuttavia è inutile negare ciò che esiste, usiamo pure tutti i marchingegni che vogliamo, ma ricordando chi siamo.il cuore dell'uomo è molto più di una pompa meccanica.invece ora è relegato tra le cianfrusaglie arrugginite che si ammassano in garage o in cantina!

      Elimina
    3. .... o nella migliore delle ipotesi a qualcosa, che agli occhi di molti, ci rende deboli.

      Elimina
    4. Condivido in pieno,il male non è nella tecnologia ma nell'uso che ne facciamo.Due anni fa,per me,il computer era solo un'inutile oggetto da spolverare,ora è il mio collegamento con il mondo ma non sopporto chi lo usa solo perchè c'è facebook;il telefonino,poi,è stato la salvezza di noi mamme.Ai miei tempi,se non rientravo a casa in orario,i miei mi sguinzagliavano dietro carabinieri,polizia e unità cinofile cellulari...io ho mio figlio sempre in giro come l'acqua nei tubi,ma mi basta comporre il suo numero e so dov'è...

      Elimina
    5. Rileggendo il mio commento mi è sembrato di essere un tantino incoerente,vorrei provare a spiegarmi meglio(poi sparisco per un pò,giuro)...da persona molto pratica quale sono,non mi sento di demonizzare le tecnologie a nostra disposizione,il telefonino,a mio parere,è utile quanto lo è l'aspirapolvere o l'avvitatore,il segreto è non diventarne schiavi.Sapere intrecciare ceste di vimini sarebbe bellissimo per sviluppare nuove abilità e riconnettersi con il proprio centro,ma devi averlo un centro,e se ce l'hai,puoi sentirti degno figlio di Dio anche scattando una foto con l'iphone per fermare un momento speciale.Ci sono tante persone"spirituali"che condannano il progresso tecnologico al pari degli inquisitori che bruciavano i libri,ma le precedenti generazioni,quelle senza smartphone,internet ecc.,hanno saputo fare meglio di noi?Visto il mondo che abbiamo ereditato direi di no.Sento tanti genitori dire:"il telefonino a mio figlio?mai e poi mai..."e felici e contenti li mandano in chiesa.Senza voler generalizzare,per carità,non tutti i preti sono indegni del vestito che portano,ma, e se il telefonino aiutasse i bambini a difendersi dai "mostri"?...

      Elimina
    6. Quello che intendevo dire è che quotidianamente il sistema crea delle "necessità" all'uomo, e l'uomo inevitabilmente crede al fatto che quello che ti viene proposto dalla televisione sia necessario ... parlavo di Smartphone per collegarmi al messaggio di Sine Sole Sileo ...non discuto la tecnologia in quanto mezzo (strumento adatto a), ma il fatto che sia diventata un fine, il piu' delle volte necessario per apparire, per sentirsi integrati con chi ci circonda, per non far brutta figura, ecc... siete davvero sicuri di poter farne a meno? e siete sicuri che il fatto che la tecnologia spiccia abbia un'evoluzione cosi' quotidiana, e una commercializzazione quotidiana sia solo per il Bene comune? è aberrante veder la gente far la fila per il nuovo Ipod, è agghiacciante vedere con che leggerezza si butta nel cassetto un oggetto che potrebbe esserci utile ancora per qualche anno, fino alla data di obsolescenza programmata, solo perchè non è piu' di moda, o perchè è superato... questa tecnologia non aiuta l'evoluzione, bensi' è fuoco che arde per l'involuzione spirituale.

      Elimina
    7. ti quoto assolutamente!
      a proposito di obsolescenza programmata:

      http://vimeo.com/21821202

      Elimina
    8. ...trovo questo scambio di idee con te assolutamente stimolante,ma non vorrei si trasformasse in qualcosa d'altro,in tal caso sarei la prima a tirarmene fuori perchè ciò a cui tendo è un incontro fra anime,non uno scambio fra ego.Ho molti punti in comune con te,in primis la tua preoccupazione per un'umanità sempre più alla deriva e che viene fuori dalle tue parole appassionate.Fa rabbia,ne convengo,vedere persone in fila fuori ai negozi per i motivi da te enunciati(roba da prenderli a martellate sul lobo frontale,altezza terzo occhio),ma a causa di una parte di umanità addormentata,tu preferiresti essere privato del computer o altro?Io no,e il motivo è che ho fatto più progressi navigando in internet alla ricerca di siti come questo che in tante ore di meditazione solitaria(e di tecniche ne ho provate tante).Condivido anche la tua idea sul fatto che il sistema vuole fregarci,ma preferisco essere ottimista e avere torto piuttosto che pessimista e avere ragione(adoro gli aforismi di Einstein)e quindi mi auguro che il tutto possa essere un cavallo di Troia per loro e non per noi...Il fatto che io stia parlando con te di tutto questo è già una sorta di miracolo,per me,che non sapevo neanche accenderlo,il computer... Sicuramente sarò io in errore a sottovalutare i pericoli insiti in questo"regalo"dell'elitè,ma anche senza tecnologie,la nostra sorte non penso cambi di molto,almeno ,così,abbiamo qualche freccia al nostro arco,mi auguro...ti saluto con grande simpatia.

      Elimina
    9. Non ti preoccupare, è difficile che mi si faccia litigare, anche e soprattutto se si dialoga con persone con la P maiuscola. ;) Ad ogni modo concordo con te nel cogliere il lato positivo delle cose, ma, se posso permettermi, ti invito a porre attenzione, come dicevo, non al fatto dell'utilizzo della tecnologia, ma al fatto che la gente è indottrinata a dipendere da qualcosa, e guarda caso sono oggetti di consumo futile ... non è il cellulare che metto in discussione, è il fatto che la gente è portata a cambiarne uno al'anno, smartphone con swarowsky, e putt...ate del genere; il libro che Aldous Huxley sapientemente diede alle stampe già nel 32 (brave new world )è un ottimo esempio a riguardo ... le elites non ci fregano con la violenza (non per ora) ma ci fottono col creare dipendenze legate ai vizi ...

      Elimina
    10. ...Di Huxley avevo solo una conoscenza di tipo nozionistico,più che altro note biografiche e note superficiali sulle sue opere,ma ho rimediato con wikipedia.Provo un'enorme rabbia ogni volta che trovo notizie sulle loro pianificazioni,macchinazioni e progetti per renderci loro servi e schiavi,soprattutto,poi,se penso che in questi 80 anni,nulla sembra cambiato.Allora ci provo,nel mio piccolo,a farlo succedere un cambiamento,cerco,ad esempio,di informare quante più persone posso sul genocidio dei bambini in Canada(che è stato l'elemento catalizzatore per una mia maggiore presa di coscienza),trovo video sui maltrattamenti degli animali,sull'infanzia violata,sulle scie chimiche,i microchip ecc.,e chiedo a tutti quelli che conosco di pubblicarli sui loro profili fb,oppure stampo queste notizie per lasciarle nelle cassette della posta nei palazzi,tutto quello che posso per trasformare la rabbia in azione e sai perchè?perchè credo che,anche se siamo tutti stupidi o instupiditi,non meritiamo la fine che vorrebbero farci fare,compresi quelli che comprano gli swarosky...

      Elimina
    11. Quoto in assoluto, anche perchè sennò non saremmo qui a parlarne, nè, immagino, Angelo avrebbe mai fatto nascere questo blog... si combatte, con quel che si ha e per come si puo', per i mezzi che si hanno a disposizione, ma si combatte ... con un passaparola, con un blog, con un foglio stampato ma bisogna provarci...

      Elimina
    12. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    13. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    14. ...soprattutto per i bambini che non abbiamo potuto difendere e per quelli che abbiamo il dovere di difendere...sai una cosa? io tendo a scoraggiarmi facilmente se non vedo dei risultati nonostante il mio impegno,tutte le persone a cui rompo le scatole mi dicono:"...maaaaaah,che palle!",solo una mi ha detto:"...ma lo sai che FORSE non sei proprio pazza?".Parlare con te,con qualcuno che sa di cosa vado parlando è stato un toccasana,almeno a te non dovrò dire la mia frase storica:"...bravissimo,il tuo medico,non si vede proprio la cicatrice della lobotomia..."

      Elimina
    15. qui sul blog mi sento libero di parlare, forse proprio perchè chi lo ha creato, e chi ci scrive, parte da un presupposto comune di apertura mentale; dal "vivo" devo ammettere che spesso mi devo trattenere, o ponderare le parole, "sondare" i miei interlocutori prima di dare suggerimenti o spunti che, per quanto importanti, rischiano di cadere come semi gettati nel fuoco...non tutti sono pronti ad ascoltare, e io non voglio far la fine di quell'uomo che, trascinato via dalle forze dell'ordine perchè cercava di entrare nudo in chiesa, urlava "forse Gesu' è nato vestito?" ... non vorrei mai passare per un trattamento TSO, sai com'è... ma resta il fatto che ha poco effetto, se non un senso di liberazione dal dubbio della follia, parlare di certi argomenti con chi ne è già al corrente e condivide il punto di vista, cosi' come , dicevano, risulta facile amare chi corrisponde il nostro amore... quindi, un plauso a te e a tutti quelli che come tehanno il coraggio di affrontare e di spiegare...

      Elimina
    16. ...il mio modus operandi è questo,comincio sempre parlando delle scie chimiche perchè,anche se uno non ne ha mai sentito parlare,se glielo spieghi potrà poi verificarlo da solo.Qualcuno mi risponde che è la condensa degli aerei e io gli rispondo che se fosse così non sprecherei il mio e il suo tempo a parlarne.Gli faccio vedere i video su internet e gli dico su quali siti andare per approfondire.Alla fine mi dicono quasi sempre che non li ho convinti e rispondo che non volevo convincerli ma informarli e possono benissimo anche farlo da soli.Non ti diranno mai che sei stato d'aiuto,ma ti diranno:"...ho letto questa notizia...bla bla...TU lo sapevi?"...

      Elimina
    17. .p.s.:...volevo dire verificare da solo che non stai dicendo caz...te.

      Elimina
  20. ciao a tutti. Stiamo battendo gli ultimi colpi. Forze immani si insinuano nel nella nostra testa, cercano di usarti, di manipolare il tuo pensiero, ti fanno diventare "pazzo", scatenano le tue energie basse. Ma la porta si aperta la lasciamo noi. Siamo in un momento così particolare.. così... limpido per la nostra coscienza... che nn afferrarlo sarebbe da pazzi. Il grande varco... la libertà dell' Anima, de l cuore.. la natura con le sue forze, che sta tornando.. il respirare e sentirsi vivo.. con il mondo che si muove con te.. sentirsi parte del tutto..la sintonia con le forze.. con le intelligenze della natura. Dio ci parla ogni giorno, la nostra vita è un mondo di simboli.
    Qualcuno si chiede sul come prepararsi all' evento. Ma nn è una preparazione fisica, o cmq quella è di riflesso, perchè in automatico se sei preparato dentro, lo sei anche fuori. Come in cielo così in terra, il macrocosmo e il microcosmo. Prepararsi all' evento vuol dire respirare la Vita, sentire Dio attorno a noi, la terra che ci chiama.. in tutti i suoi modi.. la calma interiore.. la Luce che ti pervade fin dentro le ossa e che tifa' sentire unico col cosmo. Parte integrante del tutto.
    Poter finalmente liberarsi di tutte quelle zavorre che stavano per affondare le nostre Anime, ma che finalmente potremo lasciarci alle spalle. Ma solo se noi lo vogliamo. Nn è un condono, ma se la volontà, la Fede che ti ha fatto arrivare fin qua, che ti ha fatto andare avanti in questui tempi bui, ti sosterrà ancora, allora il varco sarà il grande cigno che ha visto Angelo.. Quello che hai aspettato per una vita... e ora sai che finalmente è davanti a te.
    Finalmente.
    Un abbraccio a tutti

    Michele

    RispondiElimina
  21. Ciao Michele.Grazie per le tue parole incoraggianti piene di luce e di forza.Le persone come te e gli altri ragazzi di questo blog(Giusparsifal,Alpha,Yesterday e tutti gli altri)aiutano le persone come me a riconciliarsi con la vita ,a crederci nonostante sia difficile combattere contro la superficialità e la prosopopea di chi rifiuta una"brutta verità" pur di continuare a vivere in una"bella bugia"senza interrogarsi su dove ci porterà tutto questo e soprattutto sulla sofferenza che questo atteggiamento stupido provocherà se non ci decidiamo a riprenderci le nostre vite dalle mani di queste entità parassite.Non è un compito facile quello di far capire agli altri che è giunto il momento di "VEDERE" e di comprendere i "giochi",soprattutto quando senti di essere considerata pazza e visionaria. Angelo,il tuo post mi ha dato conforto e una nuova forza per non mollare e,grazie a tutti voi,sento meno il peso di questa solitudine.

    RispondiElimina
  22. @ Stefania Urcioli: pur ringraziandoti per il messaggio, parlo a titolo personale, credo di non meritare i tuoi ringraziamenti, perlomeno per quel poco o nulla che faccio... tutti i ringraziamenti vanno ad Angelo per quello che coraggiosamente ha deciso di pubblicare, esponendosi a forze che non sono farina del nostro sacco, per intenderci. Ci vuole coraggio, ci vogliono attributi!!!

    RispondiElimina
  23. p.s. bellissima l'immagine che, Angelo, hai messo come testata del blog, una bellissima visione alla quale, talvolta, mi è capitato di avvinarmici nei momenti di simbiosi piu' puri con la Natura...spero sia anticipazione di gioie future, spero sia obiettivo al quale poter ambire...

    RispondiElimina
  24. @ Stefania Urcioli: Deve essere così. In un post Angelo aveva scritto che stanno tornando anche gli Angeli, anzi, che a dir la verità nn se ne erano mai andati. Siamo noi infatti che li avevamo dimenticati, che nn ci accorgevamo che attorno a noi c' è un mondo che vibra. Vibra di Luce, di Amore, vibra per noi e grazie a noi.
    Ricordiamoci sempre da dove veniamo. Dalle Stelle proveniamo, e nelle stelle torneremo. Siamo Luce che brilla, per quanto possiamo piangere, e ridere, e vivere. Siamo fatti per brillare, per renderci utili alla causa della Luce, per reggere gli equilibri che governano i 9 mondi. Nn possiamo girare le spalle al mondo che ci sostiene. E' per questo che dobbiamo Vivere ogni giorno con la V maiuscola, e avere fede. Nn lasciamoci influenzare, a volte è difficile, ogni giorno faccio due passi indietro invece che uno avanti. E' un vento che ti fa' sempre ricominciare da capo. Ma a ogni colpo, a ogni folata, prendi consapevolezza che lo si fa' per qualcosa. Qualcosa che hai dentro.
    Nn demordete, correte se avete voglia di correre, respirate a pieni polmoni, ascoltate la natura, venerate il Sacro. Guardatevi attorno andando in un bosco, ascoltate ciò che la Luce, Dio, dei della natura, intelligenze, chiamateli come volete, ma ascoltate quello che vi stanno dicendo.
    Questo ci sta insegnando Angelo. Cercate la verità dentro di voi, aprite i "rubinetti mentali". Basta stare nell' ombra! Mettiamoci alla Luce, siamo parte attiva del cosmo.
    Possiamo aver letto tutti i libri di Guenon, ma se nn studi te stesso, se nn affronti i tuoi draghi, a ben poco serviranno le parole.
    A presto, un abbraccio a tutti

    Michele

    RispondiElimina
  25. Sono onorato di avere compagni di viaggio come voi tutti. Dalle vostre parole emerge non una scolastica, come in tante conventicole intorno ad un maestro, bensì una pratica di vita ed è quella che indica Scandurra. Fare fare fare per risvegliare la nostra natura divina. Le elucubrazioni, le ipotesi, le dottrine più o meno originali, a nulla valgono con l'approccio all'originario, con l'avvicinamento alla Luce del Graal attraverso un cammino di conoscenza passione fede. Madrenatura ci meraviglia ogni santo giorno, svelandoci l'energia creatrice che entra in risonanza con la nostra vibrazione sacra. Evviva gli amici del blog.

    RispondiElimina
  26. Alpha:i tuoi commenti sono di grande aiuto per me...spesso tu hai tradotto in parole ciò che sentivo a un livello,diciamo,superficiale e mi hai aiutato a fare chiarezza.Non solo...anche i dubbi,le domande che tutti rivolgono ad Angelo riflettono la grande voglia di conoscenza che tutti condividiamo e il desiderio di fare la cosa giusta al momento giusto per aiutare in questi strani tempi che stiamo vivendo.Una nota frivola:una mattina che ero fortemente arrabbiata con me stessa e il mondo intero,visito il blog e trovo la frase di Max:"Angelo se ci sei,batti uno IUS..."Sono letteralmente "esplosa" in una risata e la mia giornata è notevolmente migliorata.Da quel momento è diventato il mio mantra per resettare i miei stati d'animo negativi e volgerli al positivo. Michele:sei una persona splendida e sono sicura che anche per te ci sarà un bellissimo cigno ad aspettarti al Varco...

    RispondiElimina
  27. Max68:scusa,ho dimenticato di ringraziarti e di chiederti quanto ti devo per i diritti d'autore...scherzo,ma tu sei uno forte sul serio.Un affettuoso saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per le belle parole... la sincerità col la quale ti esprimi è indice di una sensibilità d'animo che sempre dona al mio cuore enorme giovamento... così con i diritti d'autore siamo pari ;)

      Elimina
    2. ...e,allora:"Angelo,se ci sei,batti uno IUS!"

      Elimina
  28. @ye8sterday: ti è poi arrivata la mail con la raccolta IUS?

    RispondiElimina
  29. @Alpha: proprio in questo momento, ho controllato, e...si! Arrivato. Grazie ancora.

    RispondiElimina
  30. Ciao Angelo.Visitando il blog di Zret(che adoro)mi sono imbattuta in una tua risposta che copio e incollo per renderne partecipi anche gli altri:ANGELO CICCARELLAdomenica, settembre 16, 2012 10:53:00 m.
    Il nodo da sciogliere, amici del blog, è questo, credo:
    1. Innanzitutto, la fine del ciclo cosmico riguarda la Terra oppure tocca a tutto l'universo?
    2. È il Tempo che si esaurisce e quindi collassa la materia, oppure è un intervento esterno (raggio trasmutatorio proveniente dal centro della Via Lattea di natura psicoenergetica, ingerenze aliene, procedure errate di esperimento sullo spazio/tempo ad opera di una èlite, e altro) a operare il cambiamento dei parametri di vita conosciuta?
    3. Che fare? Visto che è ben difficile sostenere tesi quantistiche di 'zompi' veramenti improbabili, in una sorta di sanatoria collettiva? Che fare, visto che una buona parte dell'umanità è ipnotizzata dal sistema imperante? Che fare? E se ognuno, nel suo piccolo, provasse a preparare i vicini, gli amici, i conoscenti (preparatevi innanzitutto ai dinieghi e alle pernacchie, se non addirittura alle toccate sui zebedei) agli eventi prossimi, fermo restando di possedere una qualche idea di cosa stia per succedere?

    Ci vuole un atto di conoscenza, la fede non basta, per affrontare prove oltre il conosciuto." Ora,la mia domanda è questa:tu parli di affrontare prove oltre il conosciuto,laddove la fede non basta ma serve un atto di conoscenza...io faccio "sforzi" titanici per ritagliarmi del tempo da dedicare a ciò che con tutta me stessa voglio raggiungere...(ho due figli adolescenti e molto esigenti,per non dire rompiscatole...)...sarò in grado di farcela fermo restando che non ho la più pallida idea di che cosa sta per succedere???(nota frivola:mia figlia è stata in gita scolastica a Viterbo e se ne è innamorata)Ciao e grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...Intendevo dire se sarò in grado di farcela a conquistare quest'atto di conoscenza e quindi riuscire ad aiutare quante più persone possibili visto che il tempo è poco e il mio è scarsissimo...

      Elimina
    2. ...inoltre,Scandurra diceva:"Nulla è più erotico come un passaggio di conoscenza"...

      Elimina
    3. ...Angelo,ho trovato la risposta alla mia domanda rileggendo il tuo IUS 50.Cercherò di mettere in pratica ciò che consigli,la vedo un pò dura,però...Spero di entrare in modalità "sopravvivenza",quando sarà il momento, e non in modalità "panico"...

      Elimina
  31. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  32. Angelo, dando per scontata la tua buona fede (non ti leggerei da due anni e non avrei mandato sul tuo blog frotte di persone, altrimenti) e dando per scontato che l'idea di quel che accadrà la hai, mi chiedo, perchè ti sei preso tutto questo pesantissimo fardello?
    Grazie per averlo fatto, a prescindere.
    Giuseppe

    P.S.: cancellato il commento di prima perchè la grammatica l'avevo ignorata :)

    RispondiElimina
  33. Gius,personalmente preferisco chi ignora la grammatica o ci fa a cazzotti ma ha un grande cuore rispetto a chi dà sfoggio di pomposità linguistiche e non sbaglia mai un congiuntivo, ma il cuore l'ha messo nel freezer...!vedere Mario Monti! Come sta tuo padre?tutto ok?Spero tanto di si.Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perdonami, sicuramente ho un'amnesia, perchè mi chiedi di mio padre?

      Elimina
  34. Non eri tu che un pò di tempo fa avevi ricoverato tuo padre all'ospedale? Ricordo questa cosa perchè anch'io avevo mio padre ricoverato nello stesso periodo,ma forse ho sbagliato persona,scusami.

    RispondiElimina
  35. In clinica si, ma non ricordavo di averlo scritto... cmq, giovedì scorso ci ha lasciati...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pace e serenità per tuo padre. Capisco cosa significa perdere i genitori. In realtà, non li perdiamo del tutto su questo piano. Residui psichici permangono, ma l'anima trasmigra. Molte volte ho avuto contatti con le anime dei trapassati e ti dico questo: molti di loro respirano l'aria della libertà dal dolore per scoprire condizioni incredibili di vita, oltre il tempo e lo spazio.

      Elimina
  36. Gius,ho involontariamente toccato un tasto doloroso e mi dispiace tanto.Non sono molto brava con le parole in queste circostanze e d'altronde non esistono parole che possano essere d'aiuto e di conforto quando si perde una persona cara,lo so bene,ma sappi che ti sono sinceramente vicina.Un grande abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...quando è morta mia madre inveivo ogni giorno contro Dio perchè se l'era presa troppo presto,il mio pane quotidiano erano le scatole di Xanax,poi ho capito che non dovevo piangerne la morte ma celebrarne la vita,sentirla vicino a me nei miei gesti che erano i suoi,nel gioire dei ricordi di momenti preziosi e speciali,come ha detto Max,e di ringraziare Dio per tutto il tempo che mi aveva concesso di vivere con lei...Gius,sei un ragazzo forte e molto maturo,tuo padre sarà orgoglioso di te.

      Elimina
  37. @ Gius : La Giostra continua... chi sale prima, chi scende dopo... proprio come quando papà portava me ed i miei fratelli la domenica mattina... poi la giostra si fermava... di corsa a casa, tutti insieme intorno al tavolo... con mamma sempre in piedi a servire il pranzo del giorno di festa. Così e' stato... così sarà.
    Anche se virtuale, un abbraccio forte e sincero.

    RispondiElimina
  38. @Giusparsifal molte sono le anime che hanno abbandonato questo piano proprio in questo fatidico anno e, a noi che restiamo qui, resta il compito di guardarli andar via, consci del fatto che hanno onorato i loro compiti, accompagnandoli con amore nella loro nuova dimora... Ti sono vicina ... Un abbraccio fraterno

    RispondiElimina
  39. Grazie a tutti voi, amici miei, con mio padre spesso parlavo della vita oltre la morte, delle mie convinzioni, delle dichiarazioni di Rol, di altre possibili dimensioni... lui ascoltava, forse mi prendeva un po' per pazzo ma mi ascoltava...
    Grazie

    RispondiElimina
  40. @Angelo: come difendersi dal Male? Usando le sue stesse armi, direi di no. Oppure si? Io propenderei per questo: ergere delle difese tali che per esso risultino impenetrabili; isolarlo al massimo.

    RispondiElimina
  41. @Angelo: un'altra domanda, ovviamente antikantiana al massimo. Secondo te, nel momento della sciagura di Atlantide, nel contempo fisica e mertafisica, è possibile che alcune ''anime'', logos, principi individuanti, si siano ''messi in salvo'' programmandosi per riprendere forma ed avere chances ulteriori in un indefinito futuro?

    RispondiElimina
  42. Mentre l'ebreo sionista agita la sua bomba di carta all'ONU, gli analisti ci indicano che l'anno prossimo sarà quello delle rivolte sociali, e la Cina inizia l'uscita dal sistema del petrodollaro.
    La miccia della WWIII è accesa. Se qualcosa si salverà di questo mondo, lo sapremo a breve. Cosa accadrà su di un piano meno materialistico, lo sapremo ugualmente a breve, perchè la materia ha comunque stabilito dei tempi non infiniti per la sua crisi totale.

    RispondiElimina
  43. Vedo il numero dei commenti che aumenta, ma non riesco a leggerli. Anche ad altri (ammesso che riesca a vedere)?

    RispondiElimina
  44. Scorri il post indietro... sono commenti fatti sotto la voce "Rispondi" che restano alla data del commento stesso. Ciao

    RispondiElimina
  45. Tanti commenti ha avuto questo post. Forse il segnale del risveglio delle coscenze, forse il prendere una posizione nella vita sta di fatto diventando una priorità nell' uomo/donna.
    Isis, Iside. Forze che l' hanno fatta da padrona. Ma noi facciamo la differenza. Siamo un piccolo sassolino nella bilancia della vita, che può pesare poco...o tantissimo, la scelta è solo nostra.
    Spero che siamo giunti al momento Angelo, in cui lo scegliere sia la vera conquista delle masse, spero che la gente apra gli occhi finalmente.
    Ciao a tutti

    Michele

    RispondiElimina
  46. Credo che ci siamo...
    Se è vero che Obama ha cancellato da ieri gli appuntamenti fino a gennaio 2013, vuol dire che qualcosa deve accadere.
    Le lobbies non si possono trascurare per un così lungo periodo.
    http://lospecchiodelpensiero.wordpress.com/2012/10/03/removing-the-shackles-intel-update-2102012/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
  47. ...Angelo, ho letto ieri un post su Straker che ha "vaporizzato" il mio ottimismo, vorrei la tua opinione prima di metterci la pietra tombale.Il post,e relativi commenti,si chiama " Keshe test dummies". Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Stefania, il sistema-mondo è finito e con esso la superbia dei goeti. Spetta a noi pellegrini delle stelle, sparpagliati ma non perduti, costruire il ponte tra questo mondo alla fine e uno nuovo, libero, spirituale, che si riallaccia a ciò che è originario. La scienza sarà di nuovo soppiantata dalla magia, l'uomo schiavo liberato da quello universale. Ho estrema fiducia, non solo, ho la certezza che ci attendano tempi incredibili, forieri di Luce, ma bisogna combattere per la libertà.

      Elimina
  48. ...Grazie per la risposta."...bisogna combattere per la libertà",immagino ti riferisca non solo al darsi da fare a livello materiale ma anche ad un livello,come dire,mentale.Personalmente metto in pratica l'alternativa alla meditazione classica(che non è nelle mie corde)suggerita da Osho e cioè quella di essere presente e consapevole in ogni momento e qualsiasi cosa si faccia,mentre mangi,lavi i pavimenti,ecc.All'inizio mi sembrava una cosa ridicola ma,seppur scettica,ho continuato a praticarla e un giorno mi sono accorta che qualcosa era cambiata,io ero cambiata,ed è una sensazione bellissima.Credo che ,in base a ciò che ha rivelato la fisica quantistica,ognuno di noi ha la facoltà di influenzare gli altri e non sto dicendo niente di nuovo,lo so,ma, forse, il tuo "combattere" può voler dire che è importante,ora più che mai,stare attenti ai propri pensieri che è quanto mai necessario mantenere positivi...Grazie ancora.

    RispondiElimina
  49. ...Angelo,per restare in tema di positività: nel pomeriggio di ieri quattro aerei,nel giro di un'oretta,hanno ricoperto il cielo dei loro veleni e un colore biancastro ha sostituito l'azzurro di poco prima.Un pò di tempo fa ho letto di un metodo che il suo "inventore"ha chiamato meta-flak.Ho deciso di provarlo senza pormi tante domande sulla sua effettiva efficacia e stamattina non credevo ai miei occhi,il cielo è pulito,di un azzurro stupendo.Non so com'è successo,per quale reazione chimica,so solo che ha funzionato,forse anche perchè io non ero prevenuta sul risultato.

    RispondiElimina
  50. Qualcuno che parla, a quanto pare, c'è:

    http://youtu.be/5bT2GsaK9k4

    RispondiElimina
  51. ...Scusami, Angelo,se continuo a sottoporti domande,spero anch'io sia l'ultima ma mi sono posta una domanda di natura etica e ci terrei a conoscere il tuo punto di vista.Ho notato che ogni tentativo fatto per "aprire i rubinetti mentali" provoca nelle persone, quasi sempre,la stessa reazione e cioè rifiuto ad accettare una realtà diversa da quella in cui credono.In realtà ,in questo rifiuto,che a volte è espresso in offese e consigli di farmi curare,si nasconde una forte paura ,se non vero e proprio panico, verso un nemico ovviamente invisibile.Anche chi ha "ripulito" i filtri dei propri "rubinetti",come me,sente e vive la paura come tutti e ,quindi,mi chiedevo se fosse giusto continuare perchè il mio proposito è di aiutare non di provocare isteria di massa.Mi scuso se,a volte,uso un tono volutamente leggero ,è solo un promemoria per me stessa...Grazie.

    RispondiElimina
  52. Angelo, questo ultimo IUS ce lo stai facendo sudare... :)
    Non so se prenderlo come buon segno o meno.

    RispondiElimina
  53. Quello di voler condividere le proprie esperienze, conoscenze, ancor più quando si é toccati dalla fede, credo sia un passaggio obbligato per chiunque intraprenda un cammino spirituale o di crescita che sia. Chi non ha provato sulla propria pelle ogni sorta di giudizio o di scherno più o meno diretto, solo per avere una posizione differente da quella comune? Nel tempo e con l'aiuto di Cristo, ho compreso che non siamo noi a decidere chi è pronto, non lo abbiamo deciso nemmeno per noi. L'unica cosa che possiamo decidere è come essere di esempio. E l'esempio è davanti ai nostri occhi, in chiunque si adopera per gli altri, con un gesto d'amore o di rinuncia che sia.

    RispondiElimina
  54. Siamo alla fine. E si sente, più che vedere.
    Lo si sente come qualcosa dentro, come se il tempo fosse finito.
    Ogni mattina, quando mi sveglio, ho l' impressione che qualcosa stia cambiando, e quando dico "cambiare", nn è solo a parole. Lo si sente dentro, come se un interruttore fosse stato schiaccaito per avvertirci...che siamo alla fine. E' sensazione. Voi nn la sentite? Siamo alla fine. Grandi tempi ci aspettano. la magia sta tornando, finalmente si sta accendendo quella scintilla, Lumen che alberga in noi. Saremo luce in mare di buio. Ma quanti saremo.
    I goeti provano a imbonirci con falsi racconti, con spread's, con promesse vaghe, illusorie. Nessuno parla di ciò che succede. Del tempo che si sta fermando. Del salto che si sta avvicinando. Semplicemente ci lasceranno in braghe di tela. Ma noi saremo pronti.
    Ciao a tutti
    Michele

    RispondiElimina
  55. ...Max,grazie,hai proprio ragione,non si può forzare nessuno e alla fine sembra anche tempo perso.Dare le "bastonate" in testa, alla maniera dei monaci zen, mi sembrava potesse essere utile, ma sinceramente non lo so più...

    RispondiElimina
  56. le "bastonate" in testa sortiscono l'effetto delle manganellate della polizia, ti chiudono e creano avversità contro quello che viene imposto...
    Max ha ragione, è dando l'esempio che si lancia un messaggio, non è mai tardi.

    RispondiElimina
  57. ....Alpha,ciao,ho visitato il tuo blog,è veramente molto bello e "l'angelo" di cui parli è molto fortunata ad averti come compagno di vita...Le "bastonate",come tutte le cose,possono sortire effetti diversi.Io ho ferite profonde nella mia anima che,però, mi hanno portato ad essere la persona che sono oggi,il male che si riceve può anche essere una forza a cui attingere per diventare persone migliori ma non per tutti funziona così ed è per questo che apprezzo l'aiuto che vorrete darmi per fare chiarezza in me stessa.Ho sempre preferito una brutta verità ad una bella bugia, ma non tutti la pensano come me,e il mio scrupolo di coscienza è proprio questo,pensando di far del bene potrei involontariamente far invece del male e non potrei sopportarlo.Non è lo sfottò che mi blocca,il male che posso ricevere oggi non potrà mai superare quello che la vita mi ha già dato,ma non sopporterei di essere proprio io a farne agli altri instillando in loro la paura.D'altra parte, anche l'immobilismo e la pigrizia mentale e spirituale a cui assisto non mi è di nessun conforto e,allora,qual è la cosa buona e giusta da fare?

    RispondiElimina
  58. In te come nel blog hai tutte le risposte che cerchi.... Angelo ci consigliava " Fuoco in pancia e sentimento nel cuore", io aggiungerei "don't worry be' happy tutututututututututututututututututututututututu...."

    RispondiElimina
  59. ...sei il mio mito,giuro! E' la seconda volta che mi fai tornare il buonumore...

    RispondiElimina