Chi legge "esamini tutto, ma ritenga solo ciò che è giusto".

La mente non è un vessillo da riempire, ma un fuoco da accendere.

martedì 26 settembre 2017

VIAGGIANTI OLTRE OGNI RAGIONEVOLE DUBBIO, UNITEVI

Molti lettori, ma anche amici direi, mi rimproverano di predicare bene ma di razzolare male. Cioè, di evitare ogni contatto diretto dopo aver pubblicato decine di capitoli IUS, tratti da Le Cronache di Atlantide, testo inedito in parte, che è un diario un tempo privato sulle esperienze che ebbi insieme ad altri sodali col mago Scandurra a Viterbo. Certo, tutto potrebbe finire in una sonante pernacchia se ciò che ho scritto fosse solo opera di fantasticheria. E chi pensa questo ha le sue buone ragioni, evidentemente. Il problema nasce allorché alcuni, nemmeno pochi, considerano la mia esperienza come vera, genuina, anche se incredibile. Già, perché ho affermato sin dall'inizio che quanto esperito è reale, maledettamente reale. E lo confermo con tutte le mie forze ancora oggi. 
Allora, per ritornare alla questione di partenza, ossia sul perché sarei contrario a contattare i lettori personalmente. Nel divulgare senza filtri avvenimenti legati ad un gruppo eterogeneo di persone ma legate dalla causa comune, quella cioè di realizzare un percorso realizzativo di estensione della coscienza e della padronanza del lumen (schematizzo ciò che è invece una messe dottrinale e di prassi millenaria che si può tranquillamente far risalire alla civiltà di Atlantide), mi sono esposto considerevolmente (poco male), ma soprattutto ho rese pubbliche attività e conoscenze fuori dall'ordinario e dalle potenzialità esplosive. Non ci vuole molto per capire che dichiarando di possedere lo strumento per accedere ad altre dimensioni, gratuito e diciamo quasi alla portata di tutti, mi metto nelle condizioni di essere oggetto o di sarcasmo o, peggio, di interesse spasmodico da parte di Istituzioni e singoli ricercatori. È in effetti avvenuto. Lo troverei pure ovvio, ma forse si dimentica che se quel che affermo corrisponde al vero, mi assumerei responsabilità immani, poiché attraversare il punto d'inserimento tra la nostra dimensione e le altre modifica non solo la vita del viaggiante, ma tutto un destino terreno. Non possiedo la sfrontatezza di Scandurra derivata dall'enorme conoscenza e potere, questo è un fatto, tuttavia non escludo in assoluto il coinvolgimento di altri nuovi aderenti nello sperimentare le immersioni, purché comprendano le mie necessarie riserve e il valore di quanto ho ricevuto in dono. Mi viene in mente il film "Stalker" di Andrej Tarkovskij...

Nota a margine.
I tempi son più che maturi per l'adunanza. Cosa aspetto ancora?


4 commenti:

  1. Ciao Angelo è la prima volta che scrivo sul tuo blog ma è già da un po che lo seguo e ho letto tutti i tuoi post.Complimenti davvero per quello che fai e per la passione che ci metti nel raccontare le tue esperienze straordinarie.
    Leggere i tuoi racconti è un tonico per l'anima.Anche se molti sono tanto affascinanti quanto complicati e per me incomprensibili.Sei un punto di riferimento per chi come me è stato spinto da qualcosa a guardare oltre l'ordinario..e scoprire il tuo blog è stata una fortuna(probabilmente non un caso).Mi chiedo quale possa essere un primo passo per intraprendere un percorso valido che non sfoci nell'illusione.Andare oltre una teoria che non può essere compresa a pieno se non tramite un esperienza diretta.
    Un esperienza che a volte sento che mi chiama a gran voce ma che forse tendo ad allontanare per paura..Anzi forse dovrei dire terrore:)
    Forse ancora non sono pronto per ricevere istruzioni.Ma gia il solo leggere i tuoi post mi rincuora e mi mette nella giusta posizione coscienziale.
    Grazie per quello che fai..sei una guida per tutti quelli che come me desiderano ardentemente ritrovare la strada di casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. caro "sconosciuto", intanto non temere a scrivere il tuo nome. Io ci metto la faccia senza vergognarmi, pensa un po'. A meno che per ragioni che mi sfuggono tu debba non farti conoscere. Comunque, se hai letto il mio ultimo post, le cose stanno cambiando. Scrivimi eventualmente al mio indirizzo: angelociccarella@gmail.com

      Elimina
  2. Scusa per l'anonimo ma mi da dei problemi a pubblicare i commenti con wordpress

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei "unknown"? ok, bene, vale quanto detto sopra.

      Elimina