Chi legge "esamini tutto, ma ritenga solo ciò che è giusto".

La mente non è un vessillo da riempire, ma un fuoco da accendere.

lunedì 12 novembre 2012

Dopo il crepuscolo, il grande mattino del mondo.

-->

-->
L’umanità che osserviamo e costituiamo appare come un’umanità decaduta . Essa lo è anzitutto in ciascuno di noi , perchè l’io è un teatro di ombre , di personaggi nevrotici che noi non dominiamo ma dai quali siamo dominati . Anche le nostre facoltà sono separate e la loro gerarchia è sconvolta : sono un’intelligenza puramente cerebrale , un cuore oscuro abbandonato alle forze del subcosciente . Siamo capovolti e non disponiamo piu’ di un centro in cui comporre il tutto . Divisi nel nostro intimo , lo siamo anche tra noi …Queste tenebre , però , sono attraversate da bagliori di luce . Nella follia dell’amore o  della creazione , nella trasparenza di uno sguardo , nel semplice e repentino stupore di esistere , si rivelano delle profondità luminose . L’uomo non si spiega a livello dell’uomo …e il vecchio Eraclito diceva : ”La dimora dell’uomo è Dio ”  Olivier Clement : Riflessioni sull’uomo , Jaca Book 1991


Le Cronache di Atlantide narrano di miti cosmici la cui conoscenza è stata finora riservata a pochi - nella Terra Nera, esuli atlantidei istruirono i sacerdoti dai quali Platone attinse, ritrasmessa alle confraternite esoteriche medievali, la Conoscenza fu custodita nel cerchio interno Templare e depositata come influenza spirituale diretta all'anonima talenti, che dovrà divulgarla a tutti -, ove si raccontano gesta e storie di uomini, uranidi e saturniani, appartenenti alla lotta fra la luce e le tenebre, che rappresenta la bilancia dei destini delle nove dimensioni. Le Cronache, ripropongono l'intervento di mediatori provenienti da mondi lontani, che ridestano negli umani quelle domande esistenziali che l'ordinarietà della vita terrestre ha fatto assopire.
Le grandiose e inarrivabili civiltà, dall'Iperborea fino all'ultima Atlantide, si distanziano da noi tramite una curva temporale, forse necessaria, la quale ci ha impedito una conoscenza immediata di tale immenso passato e causato la pochezza di tracce culturali e monumentali, almeno ad un'esame sensoriale ordinario. Scandurra – per citare la mia unica e fortunata esperienza con un discendente di Atlantide – alzando il doppio velo del tempo e dello spazio, ci ha indicato il fondamento della Realtà, quello analogico del pensiero risonante; che l'Ignoto è senza volto, eppure è dietro infinite maschere; che possiamo vivere di qua e di là; che per navigare attraverso le botole dobbiamo prima aprire i nostri rubinetti mentali; che l'Inconscio ossigena la Coscienza, ma pure la inonda; che lo Spirito è il versante nascosto del Corpo, e questi è la sua sponda manifesta. Egli ci ha permesso di accedere ai continenti sepolti della memoria attraverso le materie oscure, donandoci le spolette interdimensionali per accedere ai Nove Mondi al fine di bilanciare eventi ed energie.
Gli atlantidi ritenevano che il mondo invecchi, e che all'età della Luce succeda quella dell'Ombra. Giunta all'estremo, qualunque cosa sulla Terra deve rinnovarsi o soccombere. E l'intrusione di un tempo “altro”, caratteristico motore del cambiamento dell'era, comporterà trasformazioni psico-animiche nell'umano. Gli einsteniani confondono, però, il tempo con la sua misura, per tale motivo, oggi, pochi comprendono come stanno veramente le cose. Il tempo non si scioglie come l'orologio di Dalì, si riduce in quanto energia fino ad esaurimento scorte, per lasciar posto alla nuova modalità temporale: autoreverse ad incremento di valore. Nuovi cieli e nuova terra si avvicinano, come preannuncia Cristo che dimostra, se ce ne fosse bisogno, di saperla molto più lunga di quei tromboni dell'establishment scientifico odierno. Sebbene il Grande Tempo condizioni in maniera decisiva il mutare dello spazio, i mondi appartenenti alle Nove Dimensioni poggiano, entro certi limiti, su quelli che vennero prima. Una continuità, scarsa a dire il vero, comunque permane. Una eco, un anello per quanto debole aggancia l'eterna catena cosmica. Il giorno dopo del mondo, non ci sarà del tutto alieno, ma tutto verrà trasformato e ricondotto all'origine. La materia è spirito che fuoriesce da sé, così, per la Nuova Era, tempo spazio e dimensione saranno contratti a tal punto che partoriranno la Luce altrimenti imprigionata.
Le materie oscure scandurriane, mi hanno insegnato che Madreterra (Kaos primigenio, creta plasmabile nelle mani dell'Altissimo) è matrice del Cosmo; l'olismo; il principio binario (la simmetria); il creazionismo. Tali concetti mi permettono di vedere tutte le cose munite di uno scopo, anche le più terrificanti e distruttive rientrano nei cardini del Vivente. La fine della realtà come la percepiamo, non è il nulla bensì è la rinascita, la ripresa del pulsare del Cuore del Mondo. Il Grande Mattino ci mostrerà il volto di Dio.
In questi ultimi 250 anni, non dimentichiamolo, si sono sviluppate due tremende fenomenologie: la corrosione della frontiera-dentrofuori da parte del piano sublunare; e la penetrazione del medesimo nei territori del subconscio umano come del mondo esterno. Il meticciato spirituale collassò Atlantide portandola nell'intercapedine dimensionale, così come lo stesso coacervo di pulsioni basse e volontà di potenza, condurrà l'umanità e lo spazio/tempo verso la fine accellerata dell'Era ultima. Ancora una volta ci troveremo ad affrontare potenze in azione. Due stendardi contrapposti, di cui uno dai molteplici colori fluorescienti, riduttore somatico e moltiplicatore sensoriale, e l'altro, semplice nella sua divisa, bianco e nero, simbolo di carne spiritualizzata. Una minoranza dell'umanità rimarrà per vestire i panni dell'uno o dell'altro emblema, la maggioranza passerà il Grande Varco. La coscienza della fazione psichedelica sarà di natura larvale, quella uranide non potrà che essere solare. Questi ultimi saranno meno di un decimo rispetto agli altri: il fattore decisivo non riguarderà il numero.
I primissimi raggi del Grande Mattino della Creazione, si fanno già strada tra l'oscurità e chi è dotato di vista profonda e cuore incantato, può rimaner sereno pur in mezzo alla Tempesta.

109 commenti:

  1. Almeno due domande mi sorgono spontanee, Angelo, alla prima lettura del tuo scritto: chi rimarrà, come saranno scelti o non saranno scelti?
    Il Grande Varco è la dipartita da questo mondo, o sarà un viaggio con il corpo?
    Aspettando anche l'ultimo IUS, cari saluti e grazie...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Saremo giudicati dall'amore, disse qualcuno: ecco, questo credo sia un criterio di scelta. L'amore estende ed espande l'anima, pronta per decollare. Comunque esula dalle mie competenze contare chi rimane e chi parte.
      Varcheranno il Varco tutti, sia quelli viventi in questo piano che gli extrasomatici (i defunti, per intenderci).

      Elimina
  2. Merkabah non pronto, mancano pezzi....Si spera nel: ''A chi ha sarà dato....''. A parte ciò, una delle ultime palate di sterco ce l'hanno data con la Teoria dell'Evoluzione; attualmente, da parte dei Figli della Vedova, estesa anche all'Economia, pure elevata, a Dottrina Statuale. Non facciamoci fregare!

    RispondiElimina
  3. Gli Atlantidei erano ipostasi di un ''altrove'', degli enti in cui causa ed effetto si neutralizzavano, ovvero, nella loro parte somatica, si riproducevano come noi? In questo caso, avevano mai pensato ad una denatalizzazione assoluta, allo scopo di fermare questo avvicendarsi caotico di dolore e sofferenza? Lo so che la domanda è stupida, ma da una tua risposta, Angelo, potrei capire di più.

    RispondiElimina
  4. Grazie Angelo, la tua risposta però mi manda ancor più in confusione: tutti (o quasi) passeranno il Varco.
    Ma allora, se non per una questione intima e personale, che senso ha avuto la Storia?
    Amore, guerre, odio, errori, atti eroici, essere una brava o cattiva persona ecc., che senso ha, ha avuto?
    Non che sia per forza un fan del bastone e della carota, o che creda in modo assoluto al paradigma premio/punizione...
    Perdona la mia confusione Angelo, ma ancora, purtroppo, non trovo il senso di tutto questo... forse l'ultimo IUS scioglierà questi mie dubbi...

    RispondiElimina
  5. Cioè Angelo, la maggior parte dell'umanità passerà il varco, mentre la restante parte resterà a guerreggiarsi schierandosi con uno o l'altro vessillo?
    Scusate l'estrema semplificazione ma giusto per ben capire...

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  7. Come la dimora dell'uomo è Dio, la dimora di Dio è nell'uomo. Nessuna paura quindi, solo una crescente ansia, che risponde all'enorme sete di verità quanto al desiderio di reale libertà, ma ahimè anche al dubbio, che forse a causa della nostra natura trova spesso modo di insinuarsi. Mai abbastanza però per abbattere il muro delle mie, e spero delle nostre convinzioni. Un saluto a tutti

    RispondiElimina
  8. Nn penso che importi poi molto se restare qui, e aiutare il nostro mondo o passare. L' importante è riflettere il nostro Amore, espandere la Luce che abbiamo dentro. Aiutare la Luce ad espandersi sempre di più.

    Tutto il resto viene in automatico.
    Ciao a tutti

    Michele

    RispondiElimina
  9. ...ciao,Angelo.Ho letto questo post sul sito "American Kabuki" e mi piacerebbe davvero conoscere la tua opinione.Tratta di argomenti quali "viaggi del tempo"(esperimenti fatti dall'èlite con la tecnologia Looking glass),delle loro interferenze nelle Timeline e del futuro dell'umanità che uscirà vittoriosa rendendo vani tutti i loro tentativi di schiavizzarci.Il link è http://americankabuki.blogspot.it/2012/11/timeless-comments-on-timelines-head.html . Nonostante google traduttore, le informazioni risultano abbastanza chiare.Ciao e grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Stefania, l'establishment da duecento anni, secondo più secondo meno, sta tentando in tutti i modi - senza scrupoli e limiti etici di sorta - di dominare il tempo, visto che lo spazio lo ha già occupato. I risultati? Disastrosi e mortali. Non si può impunemente manipolare la struttura della Realtà. Loro, gli stronzi genetici, affidandosi alla scienza, hanno sempre procurato sofferenza e distruzione. Quando tentarono, invano, di accaparrarsi quei pochi geniali scienziati liberi e senza scopo di lucro, beh, li perseguitarono fino ad ammazzarli, tranne qualcuno... Majorana, tanto per fare un nome su tutti, che saggiamente cambiò sede!

      Elimina
  10. ...scusa,Angelo,vorrei anche riformularti una domanda e ,cioè,cosa pensi della "legge dell'ammiragliato".Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conosco i lavori del Bonacci e dei suoi mentori anglosassoni: non mi convincono per niente. Riscrivere la Storia, di là da quella propagandata dai vincitori di ogni epoca, è cosa assai problematica. Dietro le quinte, agiscono uomini ben diversi da quelli che vediamo tutti i giorni parlare in tivvù; operano poteri che influenzano e guidano le sorti dell'umanità, e le categorie del politico rappresentano soltanto le maschere dietro le quali ci sono volti inimmaginabili. Ora, un conto è ipotizzare che non ce la raccontano giusta, con buone probabilità di aver ragione, altra cosa è dimostrarlo facendo nomi e cognomi, indicando circostanze ed eventi. Tutta la pubblicistica NatGeo, History Channel, David Icke e dintorni, mira soltanto a depistare, manipolare, confondere: strategie ben note ai Servizi di spionaggio, il Grande Gioco, per intenderci. Sparare ad alzo zero sulla Chiesa di Roma, su Papi Re Nobili, è ormai facile, soprattutto se dietro abbiamo le spalle coperte da incappucciati appartenenti a potentati finanziari e culturali, muniti di parannanza illuminata. Più difficile distinguere, argomentare, analizzare, "sentire". Leggiti il libro del Malinsky/De Poncins sulla storia occulta, libro vecchio ma sempre valido.
      L'avvocato Franceschetti è una persona per bene e spinta da alti ideali, è attendibile quando investiga sulle mafie, ma non capisce una capazza di cose occulte: affastella R+C con Rino Gaetano, conditi da Mostri fiorentini e ciclisti dopati, il tutto mantecato con Massoni da operetta.
      Ecco, ci vuole una griglia interpretativa "tradizionale" come la intende Guènon tra gli altri, una Stella Polare che ci guidi lungo le rotte desuete, quelle nascoste della vita e della storia dell'uomo.

      Elimina
  11. Angelo, ho l'impressione che la "temperatura colore" del sole si stia spostando verso un biancore accecante, e forse non a causa delle scie chimiche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Incredibile... ieri sera a spasso con Balu' (il mio cocker) ammiravo il tramonto, e notavo meravigliato un insolito riverbero bianco luminoso provenire dal Sole... che strano.

      Elimina
  12. ...non so se avete letto le informazioni di un insider di David Wilcock,un certo Daniel,uscito allo scoperto da poco,il quale,a proposito del sole dice che sta diventando sempre più caldo e sempre più bianco perchè sta fagocitando polveri e detriti stellari che fungono da"carburante".Questo porterà il sole a raggiungere il limite massimo di ionizzazione magnetica e si verificherà una sorta di "scoppio"sottoforma di flash luminoso dopodichè il sole si spegnerà ma solo per un breve periodo(i 3 giorni di buio?).Tornerà poi a "riaccendersi",con conseguente espulsione di raggi x e una grande quantità di materia e dopo questa transizione, il sole sarà più grande e più luminoso(più bianco che giallo).Il sistema solare cambierà,i pianeti saranno spinti in orbite più esterne e l'anno sarà più lungo.Sulla Terra si stabilirà un nuovo e diverso ecosistema nonchè un nuovo stato di vita comunemente noto come"alta desità" o "dimensione superiore" espressione della nuova coscienza.L'èlite,a conoscenza di tutto questo,ha cercato di ritardare l'avvio di questo processo soprattutto con il ricorrere alle scie chimiche per oscurare il sole,altrimenti l'umanità avrebbe già ricevuto i segnali utili ad "aggiornare"il nostro DNA e si troverebbe già in fase avanzata per l'"ascensione" ma ce la faremo ugualmente,(come ha detto qualcuno, mort..cci loro).Non so quanto siano attendibili queste notizie,ho solo riportato quanto letto ma spero che Angelo possa chiarire meglio.Ciao e scusate il francesismo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto e continuo a leggere di Wilcock, del project camelot, del divine cosmos e dei tanti insider, pronti in ogni occasione a saltar fuori come le sigarette dal taschino, ma oltre a percepire il loro linguaggio sempre troppo articolato anziché chiaro e semplice nella comprensione e lettura, ho la sensazione che tra i matti conosciuti di quartiere c'è chi ne sappia di più... Non chiedetemi perché, a naso sembrano come i pannolini di mia figlia dopo i pasti principali... puzzano ;))

      Elimina
    2. assurditá, schiocchezze, baggianate...il risveglio gratuito é pura fantasia, sveglia!!! gran parte della cosiddetta """""cultura newage""""" é depistaggio e rincojonimento di massa ben pianificato dall'elite. non credete ai guru quantistici, anzi, non credete a nulla che non possiate verificare di persona se volete davvero risvegliarvi ammesso che siate in grado di comprenderne il significato. se volete accendere la luce della coscienza semplicemente abituatevi ad usarla e chiedetevi perché fate quello che fate.

      Elimina
    3. ...non credete a nulla che non possiate verificare di persona???Scusa,allora non dovrei credere neanche che Scandurra può aprire passaggi dimensionali e botole,che Angelo ha davvero vissuto le cose che racconta ecc.,visto che non posso verificarle di persona, o sbaglio?Chiedetevi perchè fate quello che fate???Ma secondo te,come ci sono capitata qui sul blog di Angelo,per una botta di c...o o perchè sono alla ricerca delle risposte che la mia anima anela ad avere?Non capisco il tuo intervento anche perchè non mi sembrano poi tanto delle baggianate se analizzi in maniera logica i segni evidenti del cambiamento del sole.Aldilà di tutto questo poi,è mia opinione personale che anche dove c'è palese disinformazione puoi trovare un fondo di verità e come dice Angelo non si butta via niente.La luce della coscienza è accesa da un bel pò altrimenti non saremmo qui ad esporci al ridicolo,personalmente non mi interessa se qualcuno può pensare di me che sono mezza scema,quello che mi interessa è trovare persone che come me vogliono arrivare alla fine di questo viaggio senza rimpianti o recriminazioni per non aver fatto abbastanza per aiutare questo mondo a guarire,vorrei soltanto che tutti noi ci sentissimo finalmente come un tutt'uno,come espressione della coscienza cristica e non di quella rettiliana che ormai è profondamente radicata in noi.Inoltre, giusto per amore di chiarezza,alla fine del mio commento ho specificato di aver riportato solo quanto letto e non che stavo divulgando chissà quale verità insindacabile...Vorrei comunque salutarti con un sincero anche se"digitale"abbraccio...

      Elimina
    4. Cara Stefania,
      donne e uomini da alcune generazioni, cercano il significato della vita oltre le religioni istituzionali, senza per questo demonizzarle. Alcuni hanno trovato il punto tangenziale tra corpo e spirito e tale punto è dentro di noi. Attraverso questa scoperta decisiva, hanno così potuto sperimentare piani alternativi alla realtà ordinaria. Quindi, lungi da me ritenere di esser l'unico ad aver potuto attingere a dimensioni oltre il piano immanente. La peculiarità, se vuoi, dell'insegnamento ma soprattutto dell'esperienza scandurriana, sta proprio nello stabilire i meccanismi di entrata nei Nove Mondi, indicando nelle cosiddette botole l'ingresso e le rispettive chiavi, le spolette per aprirle. Diciamo un set cognitivo e materiale utilizzabile ripetute volte. Ora, la Conoscenza di Scandurra non si limita (si fa per dire) a viaggiare per altre dimensioni. Leggendo i post, qua e là, traspaiono dati e tecniche delle materie oscure che riguardano un corpus dottrinale completo, sebbene non del tutto esplorato. Ti confesso che spesso sento di non essere adeguato al compito, tuttavia vado avanti. In generale, è difficile discriminare tra la bolgia di dichiarazioni, svelamenti, testimonianze, che incontriamo sul web e a mezzo stampa. Non tutto è mistificazione, lo posso affermare a "pelle", molto è materia psichiatrica, altro è ciarlataneria per spillar denaro ai creduloni. Anche io ho creduto a certi furboni quando non addirittura a dei mitomani, prima di incontrare il fruttarolo delle stelle. La materia è delicata assai, ove è facile imbattersi in trappole messe a bella posta. Da chi? Beh, dalla scimmia di Dio. Whats else?.

      Elimina
    5. Vero che non tutto è menzogna nelle affermazioni di tali profeti della New Age.
      Qualcuno ha detto: "Il problema del Mondo non è la falsità, facilmente smascherabile, ma una Verità a cui sia stata impressa anche una minima torsione. Così il Male agisce per ottenere risultati assoluti."
      Di polpette avvelenate ne circolano tante, ed esse tanto più sono verosimili quanto più sono efficaci. Quel che mi sembra di intuire è che la battaglia si svolge su di un piano che è difficile da percepire per la maggioranza degli individui, me compreso. Difficile è scovare chi sta dietro e difficile è comprendere le strategie e i metodi. Il visibile è solo un precipitato: si tratta di esecutori "usa e getta" e di metodiche relative al piano contingente. Possiamo orientarci però guardando ai frutti, guardando negli occhi quei newagers che per anni hanno suonato la loro "musica" ipnotica.
      E poi quella strana dinamica per cui alcuni individui antisistema devono sparire o vengono fatti sparire violentemente.
      Mentre altri paradossalmente vivono nella bambagia del sistema economico attuale, pur professandosi paladini della lotta al male.
      E si vedono i risultati: chi va ad abitare nel loro colorato paese dei balocchi finisce per scambiare per spiritualità l'abbeverarsi a fonti assai problematiche come Byrne, Zeland, e via elencando. Questo per una contaminazione sottile che avviene frequentando tali newagers.
      Insomma, si ripete quel che in politica è il fenomeno delle rivoluzioni colorate, i vari Occupy, tutti fenomeni devianti messi in piedi dalle solite vecchie volpi sioniste per sopire e sedare in un modo nuovo, insinuante, ipnotico, sottile.
      Probabilmente il lato vantaggioso della faccenda è che si è obbligati ad utilizzare il massimo della propria capacità di intuizione.
      Sarebbe comunque sufficiente guardare al fatto che i vari Thrive e Zeitgeist hanno dietro una potenza finanziaria non indifferente: la macchina consumistica si protegge consumando l'impulso al cambiamento.

      Elimina
    6. ognuno deve svegliarsi da se e prima di parlare di coscienza cristica sarebbe bene risvegliare quella ordinaria. il mondo lo guarisci se prima guarisci te stesso. la maggiorparte delle persone desidera cambiare il mondo per non guardarsi dentro. bisogna riacquistare il libero arbitrio, attualmente siamo solo sonnambuli in preda al nostro pilota automatico. e per avere un punto di vista bisogna prima essere, ora come ora siamo solo pensati. lo so che per la maggioranza di voi queste parole non hanno il minimo senso. boh!

      Tu non sei qui perche la tua coscienza é sveglia, sei qui perché con te (con me, con la maggiorparte di noi) l'addomesticamento classico non ha funzionato e l'elite ne ha studiato uno apposta per noi. Pensaci, siamo come i tre personaggi di "the matrix" che arrivano dal Merovingio, perché sono stati mandati, ma non conoscono il "perché"; sono senza potere, ... ecco perché quando leggete i libri di Castaneda, don Juan si rivolge a se stesso, in qualità di uomo medicina o stregone o sciamano, come un uomo di potere, ... conoscere il "perché" delle cose fa dell'uomo, un uomo di potere, un uomo che conosce la "misura" della vita, conosce non l'informazione, ma è dotato di quella qualità ancestrale di conoscere che è parte integrante dell'essere.

      E per conoscere la coscienza deve essere sveglia, luminosa.

      tutto il resto é monnezza.

      Elimina
    7. ...Angelo,ti prego di scusarmi se posso aver dato l'impressione ,con le mie parole,di minimizzare l'importanza dell'opera di Scandurra e tua,non ne avevo l'intenzione e non è quello che intendevo comunicare,ma se invece è quello che ho trasmesso ti prego di credermi che è stato del tutto involontario.Il problema nasce dal fatto che è alquanto difficile interagire tramite scrittura e non vis-a-vis.In modo del tutto personale paragono la mia vita ad un bellissimo ed esteso campo pieno di bellissimi fiori dove però,ahimè,ci sono ogni tanto dei cartelli con su scritto:"Attenzione!Campo minato".In passato sono finita spesso su queste mine,poi l'esperienza mi ha portato a stare attenta a non finirci più sopra ma, a causa di questo, non coglievo più la bellezza dei fiori che mi circondavano e,senza questo,la vita era senza valore.Oggi vivo questo "viaggio" accettando sia il brutto che il bello,ciò che fa la differenza è proprio questo,è come io scelgo di sentirmi rispetto a ciò che trovo sul mio cammino.Potrebbe essere il mio personale punto di tangenziale tra corpo e spirito?Non lo so,so solo che la vita,così,si è trasformata in un'avventura e non in un pesante fardello difficile da trascinare.A proposito,bello il finale del tuo post alla George Clooney...

      Elimina
    8. Jake:condivido totalmente. Affermazioni positive:..."lo scopriremo solo vivendo"...

      Elimina
    9. per correttezza volevo solo specificare che la parte su matrix l'ho presa dal blog di Rocco Bruno

      Elimina
    10. e se qualcuno ha interesse ... http://www.youtube.com/watch?v=d1aPKBTil2w&feature=g-vrec

      Elimina
    11. spero non sia spam ma adoro il suo stile, cmq nel caso chiedo scusa :)

      Elimina
    12. ...ho dato un'occhiata al video ma per motivi che esulano dalla mia volontà non posso visionarlo tutto ora,mi riprometto di farlo più tardi dato che tratta di argomenti che mi interessano non poco.Volevo dirti che ora mi è più chiaro quello che intendevi dire e spero che,in futuro,potremo condividere,in modo più pacato e costruttivo,i nostri pensieri perchè è questo che dobbiamo fare,secondo me,aiutarci gli uni con gli altri e aiutare a creare il mondo che vogliamo avere, facendo appello a tutte le nostre vere peculiarità e potenzialità. Non sprechiamo ciò che di bello ognuno di noi può fare ma cerchiamo di comprendere a fondo che ,uniti,possiamo fare la differenza.Ciao.

      Elimina
    13. certamente in modo costruttivo ma la pacatezza per favore no, non fa per me :)

      Elimina
  13. Eppure quello che riporta Stefania, citando opinioni che legano in un ordito Sole, DNA, scie chimiche, al mio intuito...sembra vero. Direi che è così, per quanto sembri pazzesco. Per il resto, vediamo se gli eventi prossimi metteranno a nudo il nostro ''nòcciolo''. Se abbiamo un minimo di consistenza ontologica nascosta, ne prenderemo coscienza. Sui tre giorni di buio di cui si sente qua e là: farebbe parte di una profezia di Padre Pio, il quale, NON HA MAI SBAGLIATO.

    RispondiElimina
  14. ...Angelo,grazie per le tue precedenti risposte,però avrei un'altra domanda...nella tua risposta a Giusparsifal hai detto che passeranno il Varco anche i defunti...ora,te la butto lì,i defunti non hanno più un corpo carnale e quindi, secondo logica (la mia,ovviamente)anche noi "perderemo" il nostro.Sbaglio? Capisco che non è facile essere chiari su questo ma, perdonami,non posso fare a meno di chiedertelo.Ciao e grazie.

    RispondiElimina
  15. Cara Stefania, anche io ho notato quel fenomeno relativo al sole, di cui parli.

    RispondiElimina
  16. Mi permetto di precedere Angelo nella risposta: passerà il Varco ciò che fa da denominatore comune tra i viventi in carne e i defunti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ye8sterday
      domanda stupida: qual'è questo denominatore?

      Elimina
    2. quindi solo chi ha l'anima ed é in contatto essa, anche solo parzialmente

      Elimina
    3. ovviamente vale anche per i defunti, se dotati di anima e per quei defunti che non l'hanno smarrita, coloro invece che in vita non hanno mai coltivato un rapporto con la propria anima nemmeno da defunti ce l'avranno, e quindi ...ops...

      Elimina
  17. ...ma,domanda specifica,saremo tutti morti?Ci sarà una sorta di estinzione di massa?Io penso di sì,almeno questo mi suggerisce il mio cervello logico.So che è la classica domanda da un milione di yuan(visto che il dollaro non se la passa tanto bene),ma voi che ne pensate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma non pensi sia meglio non sapere certe cose?

      punto due: dicono (ma non posso verificarlo di persona per ora) che al di lá del velo dell'illusione la morte non esista.

      punto tre: piú morti di addesso?

      non é il tuo essere che chiede. ne sei consapevole? che cosa in te ha paura di smettere di esistere? forse ció che non sei veramente?

      scusa se ti rispondo con altre domande ma non ho altri modi per aiutarti via web.

      Elimina
  18. ...punto uno:no,per quanto mi riguarda preferisco sapere o tutt'al più avere un minimo di idea su cosa mi aspetta. punto due:la morte non esiste,è una verità che tutti i saggi hanno cercato di trasmettere ai più. punto tre:non ho capito la domanda,scusami. punto quattro:il tema "morte" l'ho affrontato molto da vicino,più di quello che puoi immaginare,ma non voglio annoiare nessuno con i particolari.Non ho paura di smettere di esistere e poi,come postulato prima,la morte non esiste quindi la mia vera essenza(sempre che ce l'abbia poi)non finirà con l'abbandono del mio "guscio" carnale.Preooccupazione,quella sì,paura forse ma non per me stessa quanto per i miei figli e le persone che amo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la domanda punto tre: non é il tuo essere che chiede, ma uno dei tuoi aggregati psicologici o ego/macchina o difetti/personalitá o parassiti o demoni o chiamali come vuoi. il tuo essere non ha paura per te stessa e tantomeno per i tuoi cari, quindi é sempre l'installazione aliena a provare preoccupazione/paura per i tuoi cari. stai tranquilla andrá tutto bene, e smettila di alimentare quei mostri che ti parassitano, non dargli piú retta, toglili l'attenzione perché piú tu (chi?) vivi la loro vita piú stai dormendo (tu essenza, essere spirituale).

      Elimina
    2. ...è un punto di vista,quello che mi prospetti,nuovo per me...comunque interessante e stimolante per nuovi "viaggi"introspettivi alla ricerca dell'IO.Per quanto riguarda gli aggregati, ti riferisci agli impianti alieni messi in astrale per bloccare la psiche umana e di cui farebbe parte anche la luna (ho letto qualcosa da qualche parte diverso tempo fa ma non gli ho dato credito ritenendolo BS)oppure a qualcos'altro?

      Elimina
    3. ...trovato la risposta,almeno in parte,su Anticorpi.info.

      Elimina
    4. il discorso é relativamente complicato da trattare nei commenti di un blog. prova a documentarti, ci sono un sacco di pagine in rete che parlano degli io e del sonno verticale.
      Premetto che non seguo la dottrina segreta, ma molte cose che dice sono esatte. comunque, quello che ho scritto non é un punto di vista e non é opinabile, non perché lo abbia scritto io. cerca..se vuoi qualche pagina che parla di gnosi o alchimia.

      Elimina
    5. ...nel mio modo di percepire il mondo tutto è un punto di vista fintanto che non entra a far parte di me e l'ho interiorizzato, ma non vuole essere una provocazione, io rispetto tutte le opinioni e,ripeto,nel mio cammino di crescita ,di risveglio,accolgo tutto ciò che vi trovo disseminato.Mi piace ascoltare le persone,ho una mente aperta, non mi fossilizzo su ciò che già credo di conoscere ma anzi, voglio "esplorare" quanto più posso, per cui seguirò sicuramente il tuo consiglio e ti ringrazio sinceramente per la tua disponibilità.

      Elimina
    6. ...Afferm.positive: non so davvero come ringraziarti...per quanto riguarda il praticare il ricordo di sè,è un metodo che applico già da un bel pò, solo che io lo chiamavo alternativa alla meditazione classica(suggerita da Osho).Per quanto riguarda,invece,gli impianti...wow!ho trovato molte risposte che mi mancavano,soprattutto riguardo alla sensazione che la mia vita fosse stata in qualche modo "boicottata".Era un enorme peso che gravava sulla mia anima e capire cosa è successo è stata una liberazione.Ora la mia anima..."is singing and dancing in the rain..."GRAZIE.

      Elimina
  19. @ Gius: non è certo una domanda stupida, il fatto è che non lo so. Riportavo un'intuizione. Quello che è certo, è che ''La carne e il sangue non erediteranno il Regno di Dio''.

    RispondiElimina
  20. @ affermazioni positive: concordo, la paura di smettere di esistere nasce da ciò...che non siamo!

    RispondiElimina
  21. Non c'è bisogno di definire il quadro, quanto di fare la cosa giusta. Credo anch'io che la vita riguarderà i vivi. Chi è già morto in vita, neanche può sperare, perchè la sua speranza è un automatismo dei suoi corpi inferiori. Anche la speranza infatti è diversa da quella cosa a basso valore aggiunto che di solito si intende. Sperare è un'arte nella quale si esprime l'anima.

    RispondiElimina
  22. Sperare = proiettare, quindi, aver raggiunto una notevole reintegrazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se si dice che la speranza é l'ultima a morire significa che non appartiene alla mente (é la prima a morire), e considerando l'irrazionalitá ad essa connessa si puó tranquillamente affermare che é opera dell'essenza. allora non ci rimane altro che sperare nella famosa botta di culo :)

      e nel frattempo dare il ns. max o se preferite il linquaggio castanediano "essere impeccabili" :)

      Elimina
  23. Ciao Angelo... e' incredibile come rileggendo i tuoi post si trovino sempre nuovi spunti e riflessioni. Una domanda: ma non era intenzione dell'élite e di chi ne muove le fila rallentare lo spazio tempo anziché accelerarlo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'accelerazione dovrebbe già essere un fatto di natura cosmica, indipendente dalla volontà.

      Elimina
    2. Infatti e' quelo che ho sempre pensato... perché allora queste pulsioni basse e volontà di potenza ci dovrebbero condurre in maniera "accelerata" verso la fine di questa era ultima? Forse e' come dire "spediti" ?

      Elimina
  24. ...carissimo Angelo,hai detto ,qualche risposta fa,che come disse qualcuno saremo giudicati dall'amore,che estende ed espande l'anima. Può questo, da solo,essere un modo per salvarsi?Voglio dire...conosco tante persone che vivono nell'amore, amore per la terra che curano e preservano,per gli animali, per chi soffre, ma sono all'oscuro del reale stato delle cose e non lo immaginano neanche.Vivono la loro vita tranquilla,facendo del bene e non del male,in ogni cosa che fanno ci mettono il cuore ,ma non sono dei "risvegliati",almeno non nel senso che intendiamo noi. Può questo, da solo,aiutare a salvarsi?E i bambini,che non hanno avuto modo di "crescere" spiritualmente?Non posso pensare che passera' solo chi si è risvegliato e gli altri no,deve esserci qualcosa di più...

    RispondiElimina
  25. credo che proprio nei bambini ed in quelle persone "semplici" che descrivi tu, proprio in loro l'amore è piu' vero, puro, sincero, non filtrato per mezzo di interessi circostanziali ... forse proprio loro sanno cogliere cio' che collega tutti al tutto, i sottili fili che interlacciano ogni singola creatura, la luce che illumina ogni cosa dal dentro ... e io li invidio, vorrei essere come loro, perchè non necessitano di "risveglio", vivono, puramente vivono...

    RispondiElimina
  26. ...Oddio,Alpha,ma...sei telepatico?Stavo pensando proprio a te perchè c'è una cosa che volevo dirti da un pò, senza mai trovare il coraggio di farlo,decido di farlo ora e trovo il tuo messaggio... è stupefacente,a dir poco.Quello che volevo dirti è che,riguardo al nostro passato scambio di opinioni,faccio un passo indietro e riconosco di aver avuto torto marcio,perdersi la bellezza del creato in cambio di "giocattoli"a volte inutili significa sprecare la propria vita.L'unica scusante che posso trovare a mia discolpa è che il mio livello di consapevolezza era notevolmente inferiore al tuo.Sono felice solo di non aver perso la tua amicizia.Riguardo al tuo messaggio,è proprio quello che volevo dire,e tu lo hai fatto molto meglio di me.Grazie.

    RispondiElimina
  27. Andrea, un carissimo amico, nuovo e di sempre, mi ha fatto notare in un recente dialogo quello che già Steiner suggeriva, ossia che la morbosità della tecnologia è una magia al contrario, e un mezzo per allontanare le persone dalla vera magia, dai poteri che nascondono troppo in fondo dentro di se, oramai. Tecnologie che riprendono a mani larghe termini propri dei rituali magici (mi faceva notare come, in programmazione o informatica, ad esempio, si dica "evocare" un processo, scrivendo stringhe di parole e comandi), strumenti tecnologici che annullano l'umanità, rendendola dipendente... e già da tempo oramai...
    @ Stefania Urciuoli: non si tratta di livelli di consapevolezza. non sottovalutarti o sopravvalutarmi... siamo tutti qui per imparare...

    RispondiElimina
  28. e per non sbagliare attribuiamoci tutti dei livelli di coscienza bassi, cosí ci impegnamo di piú...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già riuscire a darsi dei voti è impegnativo. :)
      La sensazione che più frequentemente mi assale è quella di aver sprecato una vita.
      Spero sia soltanto una sensazione non troppo fondata.
      In fondo so che tirare le somme prematuramente è atto di orgoglio, perchè la vera comprensione di quel che abbiamo combinato in terra verrà dopo. Però...

      Elimina
    2. sei ancora vivo, puoi rimediare se vuoi....

      e la vera comprensione puó avvenire durante questa esistenza se si elimini tutte le distorsioni della personalitá che danno vita ad una percezione soggettiva. solo chi
      mette a tacere l'ego puó godere di una percezione oggettiva. l'animale (macchina biologica)
      e la mente devono tornare ad essere di semplici servitori. invece allo stato attuale si sono autodichiarati padroni e guarda come hanno ridotto l'uomo ed il suo mondo negli ultimi 10.000 anni.

      Elimina
    3. Jake...è un cammino in salita,come diceva Michele tempo fa,e purtroppo,a volte,solitario o così lo percepiamo, poi ,una frase,una parola,un segno ti fanno capire che non sei solo,che "qualcuno" ti guida e guida i tuoi passi...l'unico modo per uscirne è ancorarsi al "quieora"anzi, a tutti gli infiniti"quieora" che si susseguono,lasciando andare la mente dove vuole ma senza di te perchè Tu non sei più nella mente ma oltre...la tua mente non è te e tu non sei la tua mente...cerca di creare il vuoto dentro di te e all'improvviso sentirai quel vuoto che si riempie e troverai il tuo spazio sacro,ma la prima cosa da fare è smettere di ascoltare la mente,dirle di togliersi dai co..., andare oltre,oltre il giudizio,soprattutto di se'stessi,oltre la paura e ignorare letteralmente le trappole che la mente ti tenderà.E' difficile,ma solo se non ci credi con tutto con te stesso,il primo passo è rimanere nei propri "quieora",non perdersene neanche uno,ma senza affanno,sentendosi leggeri e liberi anche di sbagliare,tanto sai che nel successivo "quieora" sarai di nuovo lì con te stesso...il resto verrà da se'...

      Elimina
    4. ...inoltre,scusami se continuo,l'immagine che ha messo Angelo,secondo la mia interpretazione,dice proprio questo:siamo tutti su un cammino in salita,una scala,chi è più avanti,chi è più indietro ma siamo lì,la porta è stretta e ci sono poche persone ma abbiamo ancora un pò di tempo(e la parola "balzo"mi fa ben sperare che ce la faremo tutti,anche chi non è pronto ,ma col nostro aiuto hai visto mai...).Tutti tendiamo ad arrivare in cima, ma ognuno secondo il suo modo,chi più piano chi più veloce,l'importante è salire e raggiungere la Luce che si vede in alto,oltre quello che a me pare essere un vuoto simbolico."Chi cerca non smetta di cercare..."e grazie ad Angelo non mi sembra tanto una "mission impossible".Quello che è difficile è azzeccare i codici per pubblicare i commenti al primo colpo,ma tutti a me quelli indecifrabili?

      Elimina
    5. L'ultima cosa,poi mi tolgo dalle p...e;qualcuno,se non tutti,può pensare che io sia un pò scema e a giusta ragione.In realtà sono tutt'altro.Ho passato buona parte della mia vita a versare lacrime,a compiangermi e sono stata vicinissima al suicidio.Ora,penso, tutti voi abbiate sentito parlare delle forme-pensiero.Io,con le mie forme-pensiero,ho contribuito a creare questo schifo di "realtà", anche se inconsapevolmente.Non è stata una mia scelta e non è una scelta di nessuno di noi ,ma "loro"hanno fatto in modo che lo fosse.La nostra scelta,ora,è di "prendere le armi della luce",che ,per me,significa anche immettere nell'etere(non so se è il termine giusto)sorrisi,risate,allegria,condivisione,entusiasmo e quant'altro, che possano "cancellare" tutto ciò che,mio malgrado,avevo messo prima.Angelo,in una risposta che mi diede,disse che tutti saremo chiamati a combattere...in un modo si deve pur iniziare e per me questo è uno dei tanti.

      Elimina
    6. Come diceva Forrest Gump "stupido e' chi lo stupido fa". A me sei simpaticissima... e mi riconosco nei pensieri, nelle domande, e anche in quel modo un po' sfrontato ma sempre rispettoso che hai ;)

      Elimina
    7. Grazie Max,gentilissimo.Ho combinato un macello con l'account google,se non si è capito.Forse un giorno riuscirò ad "aprire"il terzo occhio,ma ad usare il computer neanche con un miracolo...Ci sarebbe davvero bisogno di tanti Forrest Gump da contrapporre a quel burattino cadaverico di mario monti & company...ciao,mito.

      Elimina
  29. Alpha:vorrei raccontarti cosa è successo...-"tecnologie create per l'involuzione spirituale"-queste tue parole mi si sono stampate nel cervello come un segnale di pericolo da quando le ho lette.Una sera, sentivo mia figlia ridere mentre guardava dei video e cartoni animati su youtube e ho dato un'occhiata per curiosità.Sono rimasta di sale,era tutta roba di matrice satanica,con messaggi e riferimenti chiari per me ma non per lei,montati e doppiati ad arte per ingannare e dargli una parvenza di storie ridicole e divertenti.Prima di allora avevo davvero sottovalutato i pericoli che per te erano,invece,chiari e viverli sulla mia pelle mi ha aperto gli occhi e fatto capire quanto fossi in errore e ottusa...un'esperienza che mi è comunque servita per "crescere"in consapevolezza (anche se afferm.positive non sarà d'accordo sull'accezione che do' io a questo termine).Un caro saluto.

    RispondiElimina
  30. Caro Angelo,"veniamo a voi con questa mia a dirvi.;:"(chiedo scusa a Totò)...Cobra,di cui credo avrai sentito parlare,sta organizzando un "gruppo" di attivazione nella piramide di Cheope per il 21/12/12.Ora,datosi che le tre piramidi di Giza sono allineate con le tre stelle della cintura di Orione e che,nel tuo post precedente, hai messo proprio l'immagine di questa costellazione,cosa ne possiamo dedurre?E'solo una coincidenza?...

    RispondiElimina
  31. Errata corrige:un gruppo di meditazione all'interno della piramide per l'attivazione del portale 21/12 proprio in quel giorno...da quello che ho capito con google traduttore.

    RispondiElimina
  32. http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.8197.1

    RispondiElimina
  33. ...Angelo,stanotte ho sognato di leggere il tuo ultimo IUS e...non dico cosa c'era scritto per il semplice motivo che non credo di avere in dono poteri speciali,nè naturali nè acquisiti in qualche modo,e quindi credo che sia solo frutto di una normale attività cerebrale e non di altro,anche se...mah!vedremo! Il problema è che la curiosità mi sta "logorando", ora più che mai...Ciao.

    RispondiElimina
  34. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  35. Noto l'analogia tra, quel personaggio della saga ''Il Signore degli Anelli'' (libro iniziatico), cioè Saruman, e le schiere ''multicolori'' proposte da Angelo. Saruman, dapprima definito come ''il bianco'', il che va da se, ma, che dopo il suo tradimento alla causa del Bene e il conseguente schieramento con ''Sauron'' (l'oscuro signore: si potrebbe ben definire saturniano, secondo l'accezione di Angelo?), eccolo autoproclamarsi ''Saruman il multicolore''. Sarà un ''caso''? Il puzzle di colori come pantomima, il miscuglio, la commistione, forse è questa la vera essenza del Male.

    RispondiElimina
  36. Per chi non avesse letto il libro, specifico che Saruman era un Mago potente, che nulla invero, induceva a ingenerare il sospetto di un suo incomprensibile cambio di campo. Egli, aveva in passato reso importanti servigi a che l'Ombra non prevalesse, ecc, ecc.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Posso provare ad indovinare: non credo che i colori siano una rappresentazione del male. In questa accezione (che probabilmente, in qualche modo, accomuna la descrizione di Angelo con la spiegazione che ne da ye8sterday) il multicolore rappresenta la confusione, la Babilonia rispetto a chi ha fatto chiarezza con il suo Cuore e si presenta essenziale, pulito, integro.
      E' solo una mia interpretazione, ovviamente :)

      Elimina
    3. e se fosse il multicolore come segno di divisione, di separazione dei colore dell'iride, riuniti in realtà tutti nel bianco della luce solare? sappiamo empiricamente che il raggio di sole che colpisce un prisma si scinde nei colori dell'iride...
      sappiamo che è prassi ancor'oggi sfruttare una massima romana che diceva Dividi et impera... della divisione, della separazione è piu' semplice farsi forza...

      Elimina
    4. Il multicolore come frammentazione - stupro dell'innocenza del bianco vuoi dire? Certo.

      Elimina
  37. In effetti, il Saruman del libro, si autodefiniva multicolore, ma Tolkien, attraverso i dialoghi dei personaggi, cerca di rendere un senso definibile come ''cangiante'', non fisso.

    RispondiElimina
  38. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  39. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  40. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  41. Angelo può solo stimolare ciò che già possediamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  42. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  43. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  44. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  45. e sbagli, fidati di te, il dubbio é figlio dell'impero oscuro

    RispondiElimina
  46. non so che pensare di A.K.
    http://www.youtube.com/watch?v=lYg3BH4C7pM

    RispondiElimina
  47. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  48. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  49. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  50. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  51. non prenderla male ma non capisco come tu sia riuscita a sopravvivere fino ai ns. giorni con un carattere cosí labile e non capisco nemmeno perché qualcuno non ti abbia ancora sparato per il chiasso che fai. :)
    ........per favore (anche per te stessa) calmati sei troppo agitata. cosí non concludi nulla. siediti, chiudi gli occhi e respira. tutto ció che dovrai sapere lo saprai al momento giusto. ogni pensiero o sentimento di fretta/urgenza, agitazione, paura viene dalla mente, e la mente...si sa...mente. ok? e ogni volta che ti senti soprafatta da qualcosa, ricorda....siediti, chiudi gli occhi e respira. va tutto bene. ok?

    pace

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...c'è un mondo da salvare,concentra le tue energie per fare qualcosa di costruttivo ,non distruttivo...non prenderla male.

      Elimina
    2. uffa, l'hai presa male :( ....mi spiace...comunque l'intenzione era costruttiva. vabbé, chiedo scusa, evidentemente ho sbagliato.

      pace

      Elimina
    3. ...non l'ho presa male,(ok,forse un pò)è che sono sconvolta e sto facendo fatica a ri-centrarmi.A parte l'augurio che qualcuno mi spari,mi ha fatto ridere (e ne avevo bisogno) l'immagine di te che ti tappavi le orecchie per non sentire il mio chiasso (curiosità frivola:hai un computer parlante? )...Le tue scuse erano l'ultima cosa che mi sarei aspettata a conferma che la Vita può riservarci delle piacevoli sorprese quando meno te lo aspetti...rimaniamo uniti,ce n'è bisogno,credimi...pace

      Elimina
    4. ahahaha...mi ri-scuso :) il mio era solo un'invito (si forse con tono esageratamente sarcastico) a centrarti. se sei sconvolta non aiuti nessuno e per giunta stai male anche tu. quindi spero che tu possa rasserenarti. non era un'augurio, ma mi chiedevo come mai nessuno l'avesse ancora fatto, ironicamente inteso, sia chiaro... hehehehe

      Elimina
    5. ...ahahah,ma allora non sei sempre un "peperino",quando vuoi riesci ad essere irresistibilmente simpatico...ci sono riuscita a far uscire fuori il tuo lato "buono".Scherzo... lo so che ho dato l'impressione di essere una pazza isterica,ma ero sotto stress,in più il mio gelosissimo marito mi ha "torturato" perchè si sente messo da parte e non comprende i miei interessi ,ma essendo un padre perfetto e,a parte la gelosia,anche un marito perfetto,di solito reggo bene ai litigi.Avevo bisogno di "estremizzare"il mio malessere (una tecnica di Osho)ma non ho pensato proprio di poter rompere le scatole e i "timpani"a voi tutti,me ne scuso.Comunque,sei stato davvero carino a preoccuparti,ti ringrazio.

      Elimina
  52. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  53. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  54. ...Angelo,se puoi potresti cancellare i commenti del vecchio account,io non posso ma penso che puoi farlo,te ne sarei davvero riconoscente. Max: ci sei stato quando ne ho avuto più bisogno, anche se non potevi saperlo,hai un grande cuore,l'essere umano che tutti dovremmo essere.Grazie della tua amicizia. buona fortuna a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Angelo...vorrei che cancellassi i miei commenti,non voglio che possano leggerli persone a me care,soprattutto dove parlo dei miei momenti fuori di testa.Ti prego,è importante.Grazie...Bello il nuovo post,non farci aspettare troppo per la seconda parte...molti di noi non hanno capito ancora cosa fare,almeno credo...un abbraccio.

      Elimina
    2. ...Angelo,perdonami so che è la terza volta che te lo chiedo,ma potresti cancellare i commenti,o almeno quello del 23 novembre 15:38.Grazie.

      Elimina
    3. Grazie Stefania... Pensa che ho un gemello identico a me (Stefano), e quando da ragazzi si usciva con più di due macchine, preferivo che andasse nell'altra. E' tra le persone che amo più di tutte nella mia vita... evidentemente credevo di sapere cosa aspettarmi da lui. Ho sempre pensato che le diversità sono una risorsa infinita, e la natura con la sua evoluzione lo conferma continuamente. Questo per dirti che se fossero tutti come me morirei... e non solo di noia ;))

      Elimina